€ 9.90
Fuori catalogo - Non ordinabile
Punti di ritiroScegli il punto di consegna
e ritira quando vuoiScopri come
Mai fidarsi del cuoco

Mai fidarsi del cuoco

di Katie Fforde


  • Editore: Polillo
  • Collana: I Polillini
  • Edizione: 3
  • Traduttore: Bagliano B.
  • Data di Pubblicazione: giugno 2003
  • EAN: 9788881541836
  • ISBN: 8881541831
  • Pagine: 365
  • Formato: brossura
18AppCarta docenteAcquistabile con il Bonus 18app
o la Carta del docente

Trama del libro

Nei dieci anni dalla fine del suo tempestoso matrimonio con Lucas, Penny Dylan è cambiata: a ventinove anni è una donna più attraente e sicura di sé che ha imparato a stare bene con sé stessa. Proprietaria di una serra nella campagna inglese dove coltiva biologicamente ortaggi ed erbe aromatiche che fornisce ai ristoranti della zona, Penny è orgogliosa di essere riuscita a rimettere in sesto la propria vita e a dimenticare quanto ha amato, e poi odiato, l'ex marito. Ma un giorno scopre che il suo principale cliente, un hotel rinomato per la cucina, ha assunto un nuovo chef, e questi altri non è che Lucas! È inevitabile che il mondo di Penny cominci a tremare, ma questa volta lui troverà pane per i suoi denti.

I libri più venduti di Katie Fforde

Tutti i libri di Katie Fforde

Voto medio del prodotto:  3.5 (3.6 di 5 su 7 recensioni)

3Abbastanza carino, 01-01-2012, ritenuta utile da 1 utente su 2
di - leggi tutte le sue recensioni
Come tutti i libri della Fforde, è un romanzo assai godibile con un'ambientazione piacevole e con quel tocco di romanticismo che non guasta mai. Il difetto di questo libro sono i personaggi, eccessivamente stereotipati che non riescono a catturare a sufficienza l'attenzione del lettore, e che ad un certo punto scivolano nella banalità. La Fforde ha scritto decisamente di meglio.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4Mai fidarsi del cuoco, 28-09-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Decisamente la Fforde è l'autrice che preferisco in assoluto! Certo, non è una lettura impegnata, ma è un ottimo diversivo a letture più profonde. Se l'obiettivo è quello di trascorrere qualche ora piacevole e rilassante in compagnia di un libro, questo fa proprio al caso. Scorre via piacevolmente, in uno stile lineare e a tratti divertente.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4Mai fidarsi del cuoco, 28-09-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Come tutti i libri della Fforde, anche questo non delude le aspettative. Lettura piacevole e brillante, ottima per un pomeriggio di svago. Anche in questo caso, come in tutti gli altri libri di questa autrice, i personaggi sono ben tratteggiati e l'ambientazione quasi casalingha. Non mancano però spunti di riflessione commoventi e profondi. Consigliato!
Ritieni utile questa recensione? SI NO
3Quasi imperdibile, 05-09-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Forse è uno dei libri meno accattivanti della Fforde, però è piacevole da leggere e sicuramente è imprevedibile e molto dolce. Mi è piaciuta molto la storia di Lucas e Penny, il loro lento riscoprirsi, anche se credo che la Fforde avrebbe dovuto dedicare maggiore attenzione alla descrizione dei protagonisti, che non appaiono al meglio, soprattutto se paragonati ad altri personaggi sempre ideati da quest'abilissima autrice che è sempre riuscita a conquistarmi, attraverso l'uso intrigante delle parole e alle bellissime descrizioni dei paesaggi.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
3Quasi imperdibile, 05-09-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Forse è uno dei libri meno accattivanti della Fforde, però è piacevole da leggere e sicuramente è imprevedibile e molto dolce. Mi è piaciuta molto la storia di Lucas e Penny, il loro lento riscoprirsi, anche se credo che la Fforde avrebbe dovuto dedicare maggiore attenzione alla descrizione dei protagonisti, che non appaiono al meglio, soprattutto se paragonati ad altri personaggi sempre ideati da quest'abilissima autrice che è sempre riuscita a conquistarmi, attraverso l'uso intrigante delle parole e alle bellissime descrizioni dei paesaggi.
Ritieni utile questa recensione? SI NO

Leggi anche le altre recensioni su Mai fidarsi del cuoco (7)