€ 7.50€ 7.90
    Risparmi: € 0.40 (5%)
Spedizione GRATUITAsopra € 25
Disponibile in 2/3 giorni lavorativi

Disponibile in altre edizioni:

Il Maestro e Margherita. Ediz. integrale
€ 7.00 € 14.00
Disponibile in 2/3 giorni lavorativi
Punti di ritiroScegli il punto di consegna
e ritira quando vuoiScopri come
Il Maestro e Margherita. Ediz. integrale

Il Maestro e Margherita. Ediz. integrale

di Michail Bulgakov

  • Editore: Demetra
  • Collana: Passepartout
  • Traduttore: Garzonio C.
  • Data di Pubblicazione: gennaio 2019
  • EAN: 9788844050511
  • ISBN: 884405051X
  • Pagine: 512
  • Formato: brossura
18AppCarta docenteAcquistabile con il Bonus 18app
o la Carta del docente

Trama del libro

Il Satana di Bulgakov è venuto sul pianeta Terra non per imporre le tenebre ma per ripristinare una coesistenza di luci e ombre, necessarie le une alle altre in una sorta di mutuo patto. Privo di ombra in quanto refrattario alla luce, Satana argomenta tuttavia l'assoluto equilibrio fra le due, il loro compenetrarsi a vicenda: per assurdo, il loro reciproco cercarsi come fonte della propria legittimazione. Ed ecco il profondo cuore pulsante del romanzo: nell'accettazione dell'altro da sé consiste l'architrave della civiltà, nella dialettica fra posizioni opposte si iscrive il nucleo di ogni umana conoscenza.


Voto medio del prodotto:  4.5 (4.8 di 5 su 5 recensioni)

5Magistrale!, 11-08-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Un meraviglioso affresco narrativo, questo romanzo si svolge su due piani e due differenti ambientazioni principali. Una suggestiva Mosca degli anni Trenta, in cui si trova in visita Satana nei panni di un professore straniero esperto di magia nera, Woland. Questi è circondato da una compagnia alquanto particolare: un valletto, un ex maestro di cappella, il gatto Begemot, un sicario, il pallido Abadonna, e una strega...
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5Come voler bene a Satana, 07-04-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Non si può esprimere un'opinione su questo romanzo senza esser banali. Ci sarebbe semplicemente da dire che è meraviglioso e ci si potrebbe anche fermare lì. Ma allo stesso tempo trovo offensivo il fatto di non poter spendere qualche parola in più per parlare di uno dei capolavori della letteratura. Mi soffermo solo a parlare della lucida pazzia che si riscontra in tutti i personaggi ma soprattutto in Woland ed è talmente affascinante che sfido chiunque a non voler incontrare un tipo così nella propria vita, nonostante si stia parlando di Satana.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5Ottimo, 29-09-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Magico, onirico, grottesco, una danza satanica per le vie di Mosca, fra burocrati impazziti che ne combinano di tutti i colori.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4tre storie intrecciate in un libro da non perdere, 17-09-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Tre storie che si intrecciano per un solo libro: quella di Woland e del suo gruppo, quella del Maestro e di Margherita e quella di Pilato. Tre storie di generi anche diversi: surreale e a tratti comica la prima, quasi una storia d'amore la seconda e storica con tratti filosofici la terza. Cosa che personalmente mi ha portato ad avere in testa, verso la metà del libro, un pò di confusione, superata dal momento della trasformazione di Margherita e del banchetto infernale. In quel momento le tre storie sfociano definitivamente l'una nell'altra, e rendono la seconda metà del libro ancora più scorrevole ed appassionante.
Il fatto di usare una storia di fantasia per criticare l'Unione Sovieta degli anni '30 fa sorridere, dal momento che il diavolo in persona, colui che dovrebbe essere l'ideatore di ogni idea viziosa, non deve per niente sforzarsi per indurre gli abitanti di Mosca a cadere in tentazione, dato che il peccato abita già in ogni casa.
E così tra funzionari corrotti, delatori che usano le denunce per arricchirsi a scapito dei denunciati, la burocrazia rigida fino all'ottusità, l'unico compito del diavolo è rompere il velo di ipocrisia e mostare la vera faccia di ogni persona.
La citazione del "Faust" di Goethe che apre il libro, del resto, è già un programma di quello che seguirà:
...E allora, dunque, chi sei? Io sono una parte di quella forza che eternamente vuole il Male ed eternamente compie il Bene.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5UN CAPOLAVORO DELLA LETTERATURA RUSSA, 06-07-2010, ritenuta utile da 1 utente su 2
di - leggi tutte le sue recensioni
Bellissimo, soprattutto nella prima parte. Un libro in cui le storie e le parabole individuali si intersecano e si sovrappongono, in un turbinio di personaggi grandiosi. Un libro che bisogna assolutamente leggere.
Ritieni utile questa recensione? SI NO