€ 13.50€ 15.00
    Risparmi: € 1.50 (10%)
Normalmente disponibile in 1/2 giorni lavorativi

Disponibile in altre edizioni:

Il macigno. Perché il debito pubblico ci schiaccia e come si fa a liberarsene
€ 9.00 € 7.65
Normalmente disponibile in 1/2 giorni lavorativi
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 25 euro!Scopri come
Punti di ritiroScegli il punto di consegnae ritira quando vuoiScopri come
Il macigno. Perché il debito pubblico ci schiaccia e come si fa a liberarsene

Il macigno. Perché il debito pubblico ci schiaccia e come si fa a liberarsene

di Carlo Cottarelli


Normalmente disponibile in 1/2 giorni lavorativi
  • Editore: Feltrinelli
  • Collana: Serie bianca
  • Data di Pubblicazione: marzo 2016
  • EAN: 9788807173028
  • ISBN: 8807173026
  • Pagine: 174
  • Formato: brossura

Questo articolo è acquistabile
con il Bonus Cultura "18app"

Descrizione del libro

Sono decenni che gli italiani lo sanno: il debito pubblico è un problema spaventosamente grande, tanto che sembra troppo enorme per essere affrontato. Solo Carlo Cottarelli può riuscire a raccontare in termini chiari e trasparenti come stanno davvero le cose, spiegando i concetti fondamentali senza tecnicismi e utilizzando una miriade di esempi che nascono dalla sua esperienza di dirigente al Fondo monetario internazionale e di commissario per la Revisione della spesa. Dopo il successo conseguito con "La lista della spesa", Cottarelli torna quindi a illuminare i conti pubblici italiani, puntando l'attenzione sul debito: come si forma? Perché è così difficile ridurlo? Come mai è così importante per l'economia delle nazioni? Ci si può convivere, e in che modo? Cottarelli ha avuto esperienza diretta di molte crisi generate dal debito pubblico, come quella italiana che portò alla caduta dell'ultimo governo Berlusconi e quella greca degli ultimi anni, e può quindi illustrare rischi e opportunità delle varie, possibili soluzioni del problema: da quella più combattiva (non ti pago!) a quella più ortodossa (l'austerità), fino al cauto ottimismo di una possibile via di buon senso, fatta di credibilità, crescita e attenzione al lungo periodo.
Come si fa a combattere la crisi che condiziona le nostre vite? Ci risponde Carlo Cottarelli con La cambiale Perché il debico pubblico ci schiaccia e come si fa a liberarsene. L'autore di Post Crisis Fiscal Policy è infatti direttore del Fondo Monetario Internazionale e proprio per questo riesce a fare un'analisi lucida e spietata dell'attuale situazione economica nazionale e non solo. I meccanismi finanziari a livello globale e a livello locale finiscono per condizionare la vita di ogni singolo cittadino nella conduzione totale e nelle piccole scelte. La crisi ha cambiato le nostre esistenze e in molti casi ci ha ridotti alle cambiali a cui il titolo del saggio si ispira. Una quotidianità fatta solo di sacrifici, lavoro e casa, non fa girare l'economia e allora Cottarelli invita a riflettere non solo i cittadini nel condurre scelte diverse, ma soprattutto i grandi finanziatori globali che rischiano di collassare da un momento all'altro se andranno avanti con il paraocchi e con scelte non oculate e non chiare agli occhi dell'opinione pubblica. Il saggio del grande economista ci apre lo sguardo sul giro e raggiro economico che si spreca ai danni del cittadino e tenta di proporre delle alternative valide, mai di parte, mai senza senso. La cambiale Perché il debito pubblico ci schiaccia e come si fa a liberarsene è un trattamento necessario a cui ogni cittadino deve sottoporsi per migliorare la propria vita.

Acquistali insieme

Gli utenti che comprano Il macigno. Perché il debito pubblico ci schiaccia e come si fa a liberarsene acquistano anche Status quo. Perché in Italia è così difficile cambiare le cose (e come cominciare a farlo) di Roberto Perotti € 14.40
Il macigno. Perché il debito pubblico ci schiaccia e come si fa a liberarsene
aggiungi
Status quo. Perché in Italia è così difficile cambiare le cose (e come cominciare a farlo)
aggiungi
€ 27.90