€ 18.00
Prodotto momentaneamente non disponibile
Inserisci la tua e-mail per essere informato appena il libro sarà disponibile:
 

Disponibile in altre edizioni:

Il linguaggio della pelle. Il senso del tatto nello sviluppo fisico e comportamentale del bambino
€ 17.28 € 18.00
Normalmente disponibile in 2/3 giorni lavorativi
Punti di ritiroScegli il punto di consegnae ritira quando vuoiScopri come
Il linguaggio della pelle. Il senso del tatto nello sviluppo fisico e comportamentale del bambino

Il linguaggio della pelle. Il senso del tatto nello sviluppo fisico e comportamentale del bambino

di Ashley Montagu


  • Editore: Verdechiaro
  • Traduttore: Becarelli A.
  • Data di Pubblicazione: gennaio 2012
  • EAN: 9788866230557
  • ISBN: 8866230553
  • Pagine: 320
9° in Percezione
Questo articolo è acquistabile
con il Bonus Cultura "18app"

Descrizione del libro

La pelle è un organo dei più sottovalutati eppure dei più fondamentali: "Un essere umano può trascorrere la vita cieco e sordo o completamente privo dei sensi dell'olfatto e del gusto, ma non può sopravvivere senza le funzioni proprie della pelle" scrive Ashley Montagu, antropologo inglese dei più insigni e rivoluzionari del Novecento. Egli mette al centro del suo interesse la pelle in quanto organo complesso e affascinante, e approfondisce le straordinarie conseguenze che toccarla presenta sullo sviluppo dell'uomo: "Sono la manipolazione, il sollevamento, l'accarezzamento, il vezzeggiamento le cose che vorremmo sottolineare, perché a quanto pare, anche se mancano tante altre cose, queste sono le rassicuranti esperienze fondamentali che il bambino deve provare per sopravvivere abbastanza in salute". Innumerevoli evidenze scientifiche sostengono la tesi che la sensazione del tatto come stimolo è assolutamente necessaria per la sopravvivenza dell'organismo, e che un'adeguata stimolazione tattile è di importanza fondamentale per il sano sviluppo comportamentale dell'individuo, a partire dal momento della sua nascita. "Attraverso il contatto corporeo con la madre, il bambino stabilisce i primi contatti col mondo, e questi lo coinvolgono in una dimensione nuova di esperienza, l'esperienza del mondo degli altri. Questo contatto corporeo con gli altri è fonte prima di benessere, sicurezza, calore e predispone sempre più a esperienze nuove".