€ 204.00€ 240.00
    Risparmi: € 36.00 (15%)
Normalmente disponibile in 2/3 giorni lavorativi
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere Gratuita
Punti di ritiroScegli il punto di consegnae ritira quando vuoiScopri come
Il libro rosso. Liber novus. Ediz. illustrata

Il libro rosso. Liber novus. Ediz. illustrata

di Carl Gustav Jung


Normalmente disponibile in 2/3 giorni lavorativi
  • Editore: Bollati Boringhieri
  • A cura di: S. Shamdasani
  • Traduttori: Massimello A. M., Schiavoni G., Sorge G.
  • Data di Pubblicazione: novembre 2010
  • EAN: 9788833920948
  • ISBN: 8833920941
  • Pagine: 371
  • Formato: rilegato

Questo articolo è acquistabile
con il Bonus Cultura "18app"

Descrizione del libro

Carl Gustav Jung lavorò al Libro rosso dal 1913 al 1930 e ancora in tardissima età lo definì l'opera sua capitale. L'opera in cui aveva deposto il nucleo vitale e di pensiero della sua futura attività scientifica. Eppure non volle mai autorizzarne la pubblicazione, e dopo di lui anche gli eredi si attennero alla consegna. Così solo oggi, a ottant'anni dalla sua conclusione e a mezzo secolo dalla morte del suo autore, questo testo straordinario esce dal caveau della banca svizzera in cui era conservato. Il Libro rosso è il libro segreto di Jung, scrigno privato di un'anima che lì si cela nella sua nudità, e che un comprensibile pudore ha inteso proteggere da sguardi curiosi, e si situa al centro di una straordinaria sperimentazione artistica e psicologica che ne fa un unicum nel panorama novecentesco. Quella che Jung chiamerà più tardi "immaginazione attiva" e che fu ampiamente utilizzata in questo volume, è appunto lo strumento inedito di cui egli si servì, nel corso della sua discesa agli inferi, per suscitare i contenuti archetipici della psiche e oggettivarli attraverso il dialogo interiore, la scrittura, la pittura, la scultura. Prefazione di Ulrich Hoerni.
Il Libro rosso è, di fatto, il libro segreto di Jung, quello nel quale ha raccolto e sviscerato tutti i pensieri più privati e il nucleo vitale della sua futura attività scientifica. Vi lavorò per oltre sedici anni e non volle mai autorizzarne la pubblicazione, al punto che solo dopo ottant'anni dalla sua conclusione arriva a vedere la luce come coedizione internazionale; l'opera consta di circa 500 pagine, di cui un centinaio sono dedicate a grandi immagini archetipiche realizzate da Jung secondo la tradizione del manoscritto miniato. Definito come il Santo Graal dell'Inconscio, rievoca il periodo del travagliato confronto con l'inconscio del suo autore, che visse terrificanti esperienze anche di natura psicotica e che scelse di raccontarle come un viaggio negli abissi della psiche, iniziato dopo la sua rottura con Freud. I temi affrontati sono molti e complessi, tra i quali spiccano la natura della conoscenza di sé, l'importanza dei tipi psicologici, la relazione tra virilità e femminilità interna ed esterna, l'unione degli opposti, la solitudine, l'importanza dell'imparare, lo stato della scienza, il significato dei simboli e una guida alla loro interpretazione, la pazzia e la psichiatria, l'imitazione di Cristo, la natura di Dio e degli dei, Nietzsche, la magia, la natura del bene e del male, il significato del passaggio dal paganesimo al cristianesimo, il rapporto con la morte e con i propri antenati.

Tutti i libri di Carl Gustav Jung

Acquistali insieme

Gli utenti che comprano Il libro rosso. Liber novus. Ediz. illustrata acquistano anche Wilhelm Reich. Dall'energia vitale alla spiritualità naturale di Roberto Maria Sassone € 9.60
Il libro rosso. Liber novus. Ediz. illustrata
aggiungi
Wilhelm Reich. Dall'energia vitale alla spiritualità naturale
aggiungi
€ 213.60

Voto medio del prodotto:  5 (5 di 5 su 1 recensione)

5Necessario (Ultimissima Correzione), 16-02-2017, ritenuta utile da 2 utenti su 3
di - leggi tutte le sue recensioni
Il Libro Rosso di C. G. Jung è il disegno interiore di una tribolazione quando lo psicologo svizzero lo abbozzò nel 1913 inaugurandolo nei Libri Neri, un diario segreto con le sue visioni più schiaccianti ancora non si era deciso "tutto quel che aveva da venire". Lo scoppio delle guerre quale presentimento visionario forzò Jung a riempire un manoscritto miniato e calligrafato con immagini pittoriche del simbolismo zurighese giacomettiano (vedi introduzione di Sonu Shamdasani 2003) che rimanderanno ai suoi primi elaborati e costrutti teorici sui tipi psicologici, Salomè come funzione sentimento ed Elia come Logos superiore, istanze mitiche e bibliche che comparivano innanzi ad un travagliato monologo interiore in cerca dell'anima. Il Libro Rosso rivelerà il caposaldo della sua teoria: "il dialogo con l'angelo buono" (vedi l'Io e L'Inconscio 1928) delineando le prime basi di quello che sarà il suo trattamento ermeneutico di fantasie creatrici e le premesse per la sua teoria di "immaginazione attiva" il tutto attraverso una tribolata concettualizzazione ed una profondità dialettica lacerata e perturbata dall'incertezza morale della propria pazzia e da un importante nodo alla questione: il progetto interiore del Sé, ciò che Jung definirà processo di individuazione e più importante auto-esperimento seguendo la dotta canonica del Libro Rosso dell'imitatio Christi, dell'identificazione con un dio o con l'anima, della discesa negli inferi, dell'incontro con il Rosso, il Diavolo, o con una vergine e un bibliotecaio, o con Philemone, il vecchio vegliardo che farà da profeta, psicopompo e ritorno sul mondo dei vivi dall'ormai libero giogo degli Dei presentiti come una concessione ed un rito di mediazione o assolvimento di ritorno ai morti, i necessari mediatori del mondo dei mortali ed ai loro istinti e pulsioni archetipiche. Sebbene Il Libro Rosso di C. G. Jung non schiuda quel numinosum e non lasci intravedere quella robusta pietra cinedica o balsamo esemplare dei suoi ultimi Aion (1951) e Mysterium coniunctionis (1955-56) è lì che il terreno misteriosofico delle sue idee dipartirà nei concetti ed è lì poi che quella arrischiosa matassa, massa confusa ed incertezza sull'identità e schema pazzia-Eroe Io-Altro e Sé-Mondo diverrà il magma attivo e "viaggio psicotico" da cui tutto si decise e da cui prenderà finalmente piede il suo intero edificio teoretico, ermeneutico e teorico-clinico.
Ritieni utile questa recensione? SI NO

Ultimi prodotti visti