€ 7.68€ 8.00
    Risparmi: € 0.32 (4%)
Normalmente disponibile in 2/3 giorni lavorativi
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 25 euro!Scopri come
Keynes e la cultura economica della CGIL. Un'analisi del piano del lavoro nella prospettiva della Teoria Generale

Keynes e la cultura economica della CGIL. Un'analisi del piano del lavoro nella prospettiva della Teoria Generale

di Marco Gozzellino


Normalmente disponibile in 2/3 giorni lavorativi
  • Editore: Ediesse
  • Collana: Storia e memoria
  • Data di Pubblicazione: ottobre 2010
  • EAN: 9788823015326
  • ISBN: 8823015324
  • Pagine: 144

Descrizione del libro

Il Piano del lavoro fu la risposta della CGIL all'isolamento imposto alla maggiore organizzazione dei lavoratori dal contesto politico italiano e internazionale nei primi durissimi anni della guerra fredda. Con questa proposta il sindacato seppe coniugare l'aspirazione al miglioramento delle condizioni di vita di milioni di disoccupati con una visione innovativa dell'economia grazie alla collaborazione tra i suoi dirigenti, primi fra tutti Giuseppe Di Vittorio e Vittorio Foa, e alcuni tra i più brillanti economisti eterodossi che nei dieci anni successivi alla Liberazione rinnovarono profondamente il profilo degli studi italiani, soprattutto alla luce delle nuove teorie keynesiane. Il Piano fu accolto con ostilità sia dall'ambiente accademico, fortemente ancorato all'insegnamento liberista marginalista di Pareto, sia dalla maggioranza degasperiana, che nell'espansione del settore pubblico vedeva una minaccia alla stabilizzazione economica messa in atto negli anni precedenti con misure draconiane. Rigettato come impossibile da realizzare, il Piano ebbe comunque il merito di imporre nel dibattito pubblico nuovi temi di politica economica, sostenendo la necessità di un intervento dello Stato attraverso la creazione delle infrastrutture, sociali e materiali, indispensabili per sviluppare un'economia moderna e per superare i terribili squilibri che laceravano la giovane Repubblica italiana.