€ 11.90
Fuori catalogo - Non ordinabile
Punti di ritiroScegli il punto di consegna
e ritira quando vuoiScopri come
K2. La verità. 1954-2004

K2. La verità. 1954-2004

di Walter Bonatti


  • Editore: Dalai Editore
  • Collana: Super Tascabili
  • Data di Pubblicazione: settembre 2007
  • EAN: 9788860731708
  • ISBN: 8860731704
  • Pagine: 316
  • Formato: brossura
18AppCarta docenteAcquistabile con il Bonus 18app
o la Carta del docente

Descrizione del libro

Cosa accadde davvero il 30 e 31 luglio 1954 sul K2, a partire dai 7.627 metri dell'ottavo campo e fino agli 8.616 metri della sua cima - la seconda più elevata della Terra - vinta cinquant'anni fa dagli italiani? Come hanno potuto reggere, e persistere - davanti a documentazioni fotografiche e a testimonianze inequivocabili - le falsità della storia ufficiale di quel riprovevole assalto finale? Bonatti, protagonista e vittima della vicenda, riepiloga fatti e testimonianze, documenti e inchieste, eliminando ogni possibile dubbio su come siano andate realmente le cose. Con la determinazione che ha accompagnato ogni tratto della sua vita indica, in pagine piene di tensione e di amarezza, il "lato oscuro" di quell'impresa.

Tutti i libri di Walter Bonatti

Voto medio del prodotto:  2 (2 di 5 su 1 recensione)

2Giornalistico, 12-04-2012, ritenuta utile da 3 utenti su 5
di - leggi tutte le sue recensioni
Piu' che libro e' testimonianza storica, giornalistica, rivalsa di un uomo a cui e' stata fatta un'ingiustizia grande come una montagna. Dato alle stampe quando Bonatti era ancora vivo, contiene anche il "mea culpa" dei vertici Cai a cui Bonatti riserva l'onore delle armi nel 1994 scaricando ogni responsabilita' sui precedenti dirigenti. Resta il fatto incredibile che possa essere stata ignorata la verita' (risultante anche da delle foto! Pubblicate! ) con pervicacia per tanti anni, La signorilita' di Bonatti era immensa quanto la sua qualita' di uomo, tanto da mettere in secondo piano il grande esploratore e sognatore che e' stato. Il suo e' un libro da leggere ma anche da tenere per insegnare alle nuove generazioni cosa effettivamente sia la giustizia ed il danno che possono fare personaggi potenti per mezzo dei media.
Ritieni utile questa recensione? SI NO