€ 23.00
Fuori catalogo - Non ordinabile
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 25 euro!Scopri come
Punti di ritiroScegli il punto di consegnae ritira quando vuoiScopri come
ItaliAmerica. L'editoria

ItaliAmerica. L'editoria

di J. T. Schnapp, E. Scarpellini (a cura di)


Fuori catalogo - Non ordinabile

Questo articolo è acquistabile
con il Bonus Cultura "18app"

Descrizione del libro

L'impatto della cultura americana nell'Italia del Novecento è un fatto scontato. Tuttavia poche indagini hanno preso in considerazione gli effettivi meccanismi attraverso cui questa influenza è diventata una realtà. Questo libro è un contributo innovativo perché studia i "mediatori" di tale scambio (agenti letterari, traduttori, editori) e l'ambito della cultura popolare, dove maggiore è stato l'influsso statunitense (e quindi "nuovi generi" come la fantascienza, le riviste fotografiche e i fumetti). Per ognuno di questi ambiti viene proposto un caso paradigmatico che, coniugando micro e macrostoria, mostra in concreto come tale influenza si sia diffusa in Italia, attraverso l'opera di personaggi poco noti o ancora poco studiati. Il risultato è uno sguardo inusuale sul mondo editoriale italiano, forse non a caso opera di un gruppo di giovani studiosi di cultura italiana attivi per lo più all'estero (Stanford e Cambridge, oltre a Milano).
L'impatto della cultura americana nell'Italia del Novecento è un fatto scontato. Tuttavia poche indagini hanno preso in considerazione gli effettivi meccanismi attraverso cui questa influenza è diventata una realtà. Questa raccolta di saggi, opera di un gruppo di giovani studiosi di cultura italiana attivi per lo più all'estero, rappresenta un contributo originale e innovativo sui "mediatori" di tale scambio (agenti letterari, traduttori, editori), concentrando l'attenzione sulla cultura popolare, dove maggiore è stato l'influsso statunitense, soprattutto nei "nuovi generi " come la fantascienza, le riviste fotografiche e i fumetti. Per ognuno di questi ambiti viene proposto un caso paradigmatico che, coniugando micro e macrostoria, mostra in concreto come tale influenza si sia diffusa in Italia attraverso l'opera di personaggi poco noti o ancora poco studiati. Il risultato è uno sguardo inusuale sul mondo editoriale italiano del Ventesimo secolo, che rilancia il tema dell'americanismo non solo come passiva assimilazione e adattamento della cultura e dei miti statunitensi in Italia, ma anche come osmosi tra suggestioni diverse e complementari.

Gli altri utenti hanno acquistato anche...