€ 8.46€ 9.00
    Risparmi: € 0.54 (6%)
Spedizione a 1 euro sopra i € 25
Normalmente disponibile in 2/3 giorni lavorativi

Disponibile in altre edizioni:

Italia de profundis
Italia de profundis(2008 - brossura)
€ 7.50 € 15.00
Normalmente disponibile in 3/4 giorni lavorativi
Punti di ritiroScegli il punto di consegnae ritira quando vuoiScopri come
Italia de profundis

Italia de profundis

di Giuseppe Genna


  • Editore: Minimum Fax
  • Collana: Mini
  • Data di Pubblicazione: ottobre 2014
  • EAN: 9788875215996
  • ISBN: 8875215995
  • Pagine: 326
  • Formato: brossura
Questo articolo è acquistabile
con il Bonus Cultura "18app"

Trama del libro

Giuseppe Genna porta qui agli estremi l'operazione chirurgica su se stesso e l'Italia. Convoca i lettori in una sorta di Stonehenge fatta di storie. Si formano sotto i nostri occhi episodi di un'autobiografia impazzita, rivelazioni plausibilmente autentiche di quanto il personaggio "Giuseppe Genna" ha vissuto: il drammatico ritrovamento del cadavere del padre, in un'atmosfera lynchiana, una tardiva autoiniziazione all'eroina, l'esplosione dell'iracondia in una forma che guarda alla scrittura di Burroughs e l'intervento attivo e criminale nell'eutanasia di un caso simile a quello di Piergiorgio Welby. Fino all'avventura surreale in una estate solitaria presso un villaggio turistico in Sicilia, dove le tessere di questo racconto scomposto trovano una soluzione che è esilarante fino all'inabissamento finale. Fiction reale o realtà finzionale, questo libro pretende e concede un atto d'amore assoluto, formulato come appello al lettore, affinché sia cancellato l'autore e si ascolti l'inquietante risata con cui Genna stesso e l'Italia vengono seppelliti.

Tutti i libri di Giuseppe Genna

Voto medio del prodotto:  5 (5 di 5 su 1 recensione)

5Italia De Profundis, 03-04-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Un'altra proposta (l'ennesima) del mio circolo di lettura. Ok, devo ammettere che mi è piaciuto moltissimo. L'unico appunto che posso fargli è che non mi esalta la scrittura. Per il resto sono entusiasta dell'uso del buon vecchio "flusso di coscienza" o come lo si vuole chiamare, che ormai è considerato un tratto retrò e antiquato e invece può essere fondamentale e dinamizzare una narrazione (con l'aggiunta di dialoghi... ). Non sono d'accordo su moltissime cose, e in molti casi non saprei spiegare il perché (al momento). Questo de profundis non è tanto all'Italia quanto all'umanità in genere (che però, purtroppo, mi trovo a constatare non sia mai stata popolare in ogni epoca e luogo); è un libro che fa pensare, che deve far pensare, che rende evidente come gran parte di coloro che circolano per strada non si sono mai posti domande fondamentali e fondative. Per quanto uno può essere in disaccordo, questo libro ha il coraggio di affrontare le domande, ha il coraggio di vivere con tutte le contraddizioni del personaggio Genna e anche quelle dello scrittore Genna. Dovrebbe portare a fronteggiare qualche mostro interiore o almeno a capire che ci sono, dovrebbe portare a vedere un fine in ciò che si fa che non sia il consumare e consumarsi, dovrebbe portare a capire come la morte sia normale e la tragedia sia vivere da zombie ecc. Per il resto le parti in cui si crea una identificazione mi sembrano imprescindibili, pena la mancanza di leggibilità.
Ritieni utile questa recensione? SI NO

Ultimi prodotti visti