€ 16.62€ 17.50
    Risparmi: € 0.88 (5%)
Spedizione GRATUITAsopra € 25
Disponibile in 2/3 giorni lavorativi

Disponibile in altre edizioni:

Io sono con te. Storia di Brigitte
€ 11.40 € 12.00
Disponibilità immediata
Punti di ritiroScegli il punto di consegna
e ritira quando vuoiScopri come

Io sono con te. Storia di Brigitte

di Melania G. Mazzucco

  • Editore: Einaudi
  • Collana: I coralli
  • Data di Pubblicazione: ottobre 2016
  • EAN: 9788806232535
  • ISBN: 8806232533
  • Pagine: 255
  • Formato: brossura
18AppCarta docenteAcquistabile con il Bonus 18app
o la Carta del docente

Descrizione del libro

Brigitte arriva alla stazione Termini un giorno di fine gennaio. Addosso ha dei vestiti leggeri, ha freddo, fame, non sa nemmeno bene in che Paese si trova. È fuggita precipitosamente dal Congo, scaricata poi come un pacco ingombrante. La stazione di Roma diventa il suo dormitorio, la spazzatura la sua cena. Eppure era un'infermiera, madre di quattro figli che ora non sa nemmeno se sono ancora vivi. Quando è ormai totalmente alla deriva l'avvicina un uomo, le rivolge la parola, le scarabocchia sul tovagliolo un indirizzo: è quello del Centro Astalli, lì troverà un pasto, calore umano e tutto l'aiuto che le serve. Di fatto è un nuovo inizio, ma è anche l'inizio di una nuova odissea. "Io sono con te" è un libro raro e necessario per molte ragioni: è la storia di un incontro e di un riconoscimento, di un calvario e una rinascita, la descrizione di un'Italia insieme inospitale e accoglientissima, politicamente inadeguata e piena di realtà e persone miracolose. Melania Mazzucco si è messa in gioco a ogni pagina come essere umano e come scrittrice, scegliendo una forma flessibile e nuova, esatta, personale, carica di un'emozione trattenuta e dirompente. Se in "Vita" aveva narrato l'epopea dell'emigrazione italiana, ora ribalta la prospettiva: guardando negli occhi questi uomini e queste donne, specchiandoci nelle loro storie, non potremo non riconoscere l'energia disperata che ci accomuna tutti, quando la vita ci ha travolti e tentiamo di rimetterci in piedi.
Dopo il successo di Sei come sei, Melania Mazzucco ci porta nel cuore di un’altra eroina con Io sono con te. E’ questa un’altra storia di grazia, commozione e tenerezza in cui è facile riconoscersi. I protagonisti sono alberi storti che speravano, incontrandosi, di raddrizzarsi, ma l’unica cosa che riusciranno a fare è una capanna. Diversi da tutti, ma allo stesso tempo uguali a tutti, i personaggi si muovono al di là dei ruoli e delle leggi e si appassionano alla storia meravigliosa che è la vita. Tutto quello che fa Melania Mazzucco è accurato e intenso e la scrittrice e giornalista si rivela ancora una voce onesta, trovando un punto esatto di narrazione in cui collocarsi. Io sono con te si occupa di qualcosa che è ancora nell’aria, che non ha passato e il punto di vista di chi racconta è quello dell’osservazione, dal punto più esterno, senza mai diventare ideologica. Nella storia di questa famiglia a tratti, e ancora una volta, poco convenzionale ci siamo noi, ma è il romanzo a dire la sua. I personaggi ci catturano infatti con i loro gesti e con i loro sentimenti e la scrittura calda e perfetta di Mazzucco dimostra di saper fare l’impossibile, ovvero di non giudicare anche perché Io sono con te è un romanzo sulle storie, sul riuscire a starsi accanto senza intervenire. Io sono con te è forte e intenso.

I libri più venduti di Melania G. Mazzucco

Vedi tutti

Voto medio del prodotto:  5 (5 di 5 su 1 recensione)

5Una, tante Brigitte, 29-12-2017
di - leggi tutte le sue recensioni
Tutti gli italiani, forse non solo i giovani, dice la Mazzucco, subiscono la dittatura dell'emergenza. Nessuno di noi conosce veramente gli stranieri, immigrati o rifugiati. Magari li vediamo con simpatia, ma da distanza siderale: come li rappresentano i servizi dei telegiornali. Ignari di tutto ciò che avviene dopo il drammatico viaggio e lo sbarco in Italia. La storia di Brigitte è un manifesto di quanta vita e quanto dramma ci possa essere dietro la miseria di una poveretta che possiamo incrociare alla Stazione Termini o per le vie di Roma. E allora la dobbiamo scrivere la loro storia che ormai è anche la nostra. Non soltanto per loro, ma per noi dice l'Autrice. E per noi è necessario leggerla questa storia, e se possibile farla leggere ai nostri ragazzi, anche perché è storia vera e scritta in modo realistico ed emozionante.
Ritieni utile questa recensione? SI NO