€ 20.90€ 22.00
    Risparmi: € 1.10 (5%)
Disponibile in 2/3 giorni lavorativi
Punti di ritiroScegli il punto di consegna
e ritira quando vuoiScopri come
L' invenzione del globo. Spazio, potere, comunicazione nell'epoca dell'aria

L' invenzione del globo. Spazio, potere, comunicazione nell'epoca dell'aria

di Matteo Vegetti

18AppCarta docenteAcquistabile con il Bonus 18app
o la Carta del docente

Descrizione del libro

Il libro ripensa la globalizzazione da una prospettiva originale, basata sull'idea che il nostro tempo sia partecipe di una rivoluzione spaziale paragonabile solo a quella che, all'epoca della conquista degli oceani, ha fatto sorgere l'età moderna. Sviluppando la riflessione di Carl Schmitt circa il potere degli elementi (terra, mare, fuoco, aria), Vegetti indica nell'avvento della spazialità aerea l'esordio di una seconda fase globale, che attraverso l'aviazione, le onde elettromagnetiche, i sistemi della telecomunicazione satellitare, i viaggi spaziali e la tecnologia informatica ha plasmato un nuovo spazio e una nuova coscienza spaziale. L'autore studia in chiave genealogica gli effetti riconducibili a questa profonda transizione storica: effetti di ordine politico e sociale, ma anche antropologici, dato che la metamorfosi dello spazio esige un riorientamento complessivo del rapporto tra il soggetto e il mondo cui appartiene. In questa prospettiva il volume interroga la crisi della statualità, ovvero del nomos della terra quale la modernità l'ha conosciuto, e la nascita di un nuovo ordine globale ancora in cerca di se stesso.
Le rivoluzioni scientifiche e le grandi scoperte scardinano da sempre le consolidate categorie di riferimento della vita quotidiana. L’avvento della spazialità aerea ha portato, secondo Matteo Vegetti, all'esordio di una differente percezione del globo. Il Novecento ha visto gettare le basi di un innovativo rapporto con lo spazio grazie ai progressi nell'aviazione, alle novità originate dalla tecnologia informatica e alle invenzioni derivate dai sistemi di telecomunicazione satellitare. Un mutamento che ha l’effetto di un’onda lunga e influenza l’ordine politico, sociale e antropologico. Il soggetto e il mondo a cui appartiene sono destinati a riorientare il loro rapporto con parametri e criteri differenti. Vegetti, filosofo e docente, parte dalla riflessione di Carl Schmitt sul potere dei quattro elementi per descriverci come la scienza e la tecnologia abbiano plasmato la coscienza spaziale e gettato le basi di una nuova fase globale.