€ 20.00
Prodotto momentaneamente non disponibile
Inserisci la tua e-mail per essere informato appena il libro sarà disponibile:
 

Ne hai uno usato?
Vendilo!
Punti di ritiroScegli il punto di consegnae ritira quando vuoiScopri come
Introduzione al diritto comparato delle religioni. Ebraismo, islam, induismo

Introduzione al diritto comparato delle religioni. Ebraismo, islam, induismo

di S. Ferrari (a cura di)


  • Editore: Il Mulino
  • Collana: Itinerari
  • A cura di: S. Ferrari
  • Data di Pubblicazione: dicembre 2008
  • EAN: 9788815126078
  • ISBN: 8815126074
  • Pagine: 226
  • Formato: brossura
Questo articolo è acquistabile
con il Bonus Cultura "18app"

Descrizione del libro

Questo libro offre una sintetica introduzione in chiave comparata al diritto di tre grandi religioni: ebraismo, isiam e induismo. Ciascuno dei tre ordinamenti giuridici è nato e si è formato all'interno di una religione: un imprinting comune che ha lasciato tracce, determinando più o meno profondamente le modalità con cui essi si sono rapportati ai problemi emersi nei relativi contesti sociali e politico-culturali. Dopo aver illustrato i criteri che debbono guidare la comparazione tra differenti diritti religiosi, gli autori forniscono una descrizione essenziale dei tre sistemi, dei loro principi fondativi e dei loro principali istituti. Una lettura utile sotto molti aspetti: conoscere le regole a cui si ispirano i comportamenti dei fedeli delle diverse religioni ha infatti oggi un'importanza che supera i confini dell'interesse scientifico e tocca questioni legate alla coesione sociale ed alla governance delle diversità.

Voto medio del prodotto:  3 (3 di 5 su 1 recensione)

3Buona trattazione comparata delle religioni, 27-05-2011, ritenuta utile da 1 utente su 1
di - leggi tutte le sue recensioni
Il manuale risulta nel complesso interessante, per la trattazione comparata di 3 grandi religioni: Ebraismo e Islam, monoteiste, e Induismo, politeista.
Interessante l'approccio storico alle religioni, che può rivelarsi utile sia per il profano che per lo studente di Diritto Canonico.
Ritieni utile questa recensione? SI NO