€ 8.50
Prodotto momentaneamente non disponibile
Inserisci la tua e-mail per essere informato appena il libro sarà disponibile:
 

Disponibile in altre edizioni:

Incompreso
€ 13.30 € 12.77
Normalmente disponibile in 1/2 giorni lavorativi
Incompreso
€ 10.33 € 9.92
Normalmente disponibile in 1/2 giorni lavorativi
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 25 euro!Scopri come
Incompreso

Incompreso

di Florence Montgomery


Prodotto momentaneamente non disponibile
  • Editore: Rizzoli
  • Collana: I delfini. Classici
  • Data di Pubblicazione: settembre 2000
  • EAN: 9788817024129
  • ISBN: 8817024120
  • Pagine: 224
  • Ean altre edizioni: 9788809190085, 9788817127899, 9788821510236, 9788824816366, 9788877820839, 9788881299799, 9788886170055

Voto medio del prodotto:  4.5 (4.8 di 5 su 5 recensioni)

4Humphrey e Miles, 11-02-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
Toccante. Tragico. Narra la storia di due fratellini inglesi rimasti senza mamma, allevati dal padre e dalla governante. Il fratello maggiore è l'"incompreso" della famiglia: il padre, molto legato al più piccolo, coccolone e malaticcio, non riesce a comprenderlo e a volergli bene davvero. Solo alla fine ne scoprirà il vero carattere e il valore.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5Incompreso, 08-01-2012, ritenuta utile da 4 utenti su 34
di - leggi tutte le sue recensioni
Un classico bellissimo, drammatico e struggente. Me lo hanno fatto leggere da ragazzina e concordo con la precedente recensione, è un libro solo per adulti, perchè in adolescenza è troppo denso di sofferenza per essere sopportato. Ho pianto veramente tanto quando lo lessi, infatti lo leggerò nuovamente adesso per vedere se l'effetto è il medesimo, ma credo proprio di sì. Consigliato, ma non ai ragazzi!
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4Incompreso Incompreso, 05-07-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Potràò sembrarvi, ma è un libro per ragazzi destinato ad un pubblico di adulti. C'è una grande sofferenza. Mi confonde il fine: se un genitore trascura un figlio questo muore? Se un figlio viene trascurato dal genitore tenta di autodistruggersi? Per tutto il libro si odia il padre ma prima o poi si capisce che c'è una grande sofferenza dentro di lui. Anche un genitore può sbagliare e quindi non accorgersi della sofferenza di un figlio. Purtroppo troppo tardi si accorge che una perdita come quella della madre viene vissuta in un modo ancor più drammatico da un bambino più grandicello che ha dei ricordi e che capisce cosa è accaduto piuttosto che il figlioletto più piccolo, più inconsapevole e che è da proteggere dalla consapevolezza che non potrà più vedere la sua mamma. Questo fa scattare l'atteggiamento autodistruttivo del figlio più grande, appunto incompreso nel suo dolore, che ascolta in continuazione il nastro registrato della voce dell madre per non dimenticarla. Il momento più tragico è il momento in cui il padre capisce che lo ha giudicato male e di non avere più tempo per fargli capire quanto lo ama. Se non è drammatico questo?
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5Veramente commovente, 01-07-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Un libro talmente tragico che può essere letto solo da un adulto, perché SOLO un adulto può sopportare le forti emozioni che fa nascere. Non so quanto ho pianto nel leggerlo e nel vedere il film. C'è una grande sofferenza. Mi confonde il fine: se un genitore trascura un figlio questo muore? Se un figlio viene trascurato dal genitore tenta di autodistruggersi? Per tutto il libro si odia il padre ma prima o poi si capisce che c'è una grande sofferenza dentro di lui. Anche un genitore può sbagliare e quindi non accorgersi della sofferenza di un figlio. Purtroppo troppo tardi si accorge che una perdita come quella della madre viene vissuta in un modo ancor più drammatico da un bambino più grandicello che ha dei ricordi e che capisce cosa è accaduto piuttosto che il figlioletto più piccolo, più inconsapevole e che è da proteggere dalla consapevolezza che non potrà più vedere la sua mamma. Questo fa scattare l'atteggiamento autodistruttivo del figlio più grande, appunto incompreso nel suo dolore, che ascolta in continuazione il nastro registrato della voce dell madre per non dimenticarla. Il momento più tragico è il momento in cui il padre capisce che lo ha giudicato male e di non avere più tempo per fargli capire quanto lo ama. Se non è drammatico questo?
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5Tristissimo, 30-05-2011, ritenuta utile da 1 utente su 5
di - leggi tutte le sue recensioni
Questo non è un libro per ragazzi né per bambini. Questo libro è talmente tragico che può essere letto solo da un adulto, perché SOLO un adulto può sopportare le forti emozioni che fa nascere. Non so quanto ho pianto nel leggerlo, e proprio perchè mi son voluta fare del male, nel vedere il film. Secondo me un bambino potrebbe rimanerne sconvolto. C'è troppa sofferenza gratuita. Quale dovrebbe essere la morale: se un genitore trascura un figlio questo muore? Se un figlio viene trascurato dal genitore tenta di autodistruggersi? Per tutto il libro si odia il padre ma prima o poi si capisce che c'è una grande sofferenza dentro di lui. Anche un genitore può sbagliare e quindi non accorgersi della sofferenza di un figlio. Purtroppo troppo tardi si accorge che una perdita come quella della madre viene vissuta in un modo ancor più drammatico da un bambino più grandicello che ha dei ricordi e che capisce cosa è accaduto piuttosto che il figlioletto più piccolo, più inconsapevole e che è da proteggere dalla consapevolezza che non potrà più vedere la sua mamma. Questo fa scattare l'atteggiamento autodistruttivo del figlio più grande, appunto incompreso nel suo dolore, che ascolta in continuazione il nastro registrato della voce dell madre per non dimenticarla. Il momento più tragico è il momento in cui il padre capisce che lo ha giudicato male e di non avere più tempo per fargli capire quanto lo ama. Se non è drammatico questo?
Ritieni utile questa recensione? SI NO

Leggi anche le altre recensioni su Incompreso (9)


Prodotti correlati