€ 13.30€ 14.00
    Risparmi: € 0.70 (5%)
Spedizione a 1 euro sopra i € 25
Normalmente disponibile in 5/6 giorni lavorativi
Quantità:
Punti di ritiroScegli il punto di consegnae ritira quando vuoiScopri come
Impressionisti. Biografia di un gruppo

Impressionisti. Biografia di un gruppo

di Sue Roe


  • Editore: Laterza
  • Collana: Economica Laterza
  • Edizione: 3
  • Traduttori: Casini T., Fantoni L., Liberatore S.
  • Data di Pubblicazione: settembre 2009
  • EAN: 9788842090724
  • ISBN: 8842090727
  • Pagine: 462
  • Formato: brossura
Questo articolo è acquistabile
con il Bonus Cultura "18app"

Descrizione del libro

Cézanne era un deluso cronico, quando non era soddisfatto di un lavoro riduceva la tela in pezzi. Non era riuscito ad essere ammesso alla Scuola di belle arti e minacciava in continuazione di lasciare Parigi. Nel settembre 1861, depresso e disincantato, se ne tornò ad Aix, e si mise a lavorare nella banca di suo padre. Ben presto, comunque, ne ebbe abbastanza, tanto da scarabocchiare dei versi sul suo libro mastro di banca: "II banchiere Cézanne guarda impaurito / dietro il banco appare una pantera". Nel novembre 1862 tornò a frequentare lo studio parigino di Suisse. Il libro raccoglie questa e altre biografie dei maggiori pittori impressionisti.

Acquistali insieme

Gli utenti che comprano Impressionisti. Biografia di un gruppo acquistano anche Più donne che uomini di Ivy Compton Burnett € 18.05
Impressionisti. Biografia di un gruppo
aggiungi
Più donne che uomini
aggiungi
€ 31.35

Voto medio del prodotto:  4.5 (4.5 di 5 su 2 recensioni)

4Impressionisti. Biografia di un gruppo, 29-07-2011, ritenuta utile da 3 utenti su 3
di - leggi tutte le sue recensioni
Veramente utile per chi studia arte. E poi non si perde in troppi particolari futili. Non un trattato di arte (anche se si parla di quadri, di colori, di idee) ma soprattutto il lato umano, oggi verrebbe quasi da dire il lato "gossip" dell'impressionismo, anche se il libro è molto più serio di una rivistina di terz'ordine. Ma loro, il gruppo degli impressionisti (anche se poi possiamo discutere se e come fossero un gruppo , facevano parlare di sé, per i quadri, ma anche per la loro tipologia di vita. Impressionante (scusate il bisticcio) vedere questi ventenni intorno ai primi anni sessanta dell'Ottocento, che si affannano, cercano idee, dipingono, cercano di sbarcare il lunario, amano, insomma, gli anni sessanta sono sempre interessanti, anche scegliendo un secolo a caso. Poi qui la buona scrittrice inglese ci fa immergere anche nella Parigi dell'epoca, quella che viveva la trasformazione da città "imperiale" a "ville moderne", con gli arditi interventi urbanistici del barone Haussmann. E noi, pian piano, cominciamo invece a seguire le vite ed il loro intrecciarsi di questi scalcinati bohemien, di Monet che cerca di andare a scuola di pittura per poter essere riconosciuto come "pittore ufficiale", e lì incontra Pissarro, e Bazille (che morirà a 24 anni nella guerra franco-prussiana). Gli scontri per entrare al Salone Ufficiale dei Pittori, quello dei Corot e dei Delacroix, dove si agganciano a Manet (che sarà sempre ritenuto il capo anche se non esporrà mai con gli impressionisti). E l'italo-francese Degas (figlio del barone napoletano De Gas caduto in disgrazia) e l'italo-inglese Sisley. Poi arriverà dalla provincia un timido Cézanne che farà per tutta la vita la spola tra Parigi e Aix-en-Provence. E Caillebotte con i suoi lucidatori di parquet ed i suoi canottieri. E l'unica donna del gruppo, Berthe Morissot, infatuata di Manet, che però è già sposato, e dopo lungo patire ne sposerà il fratello. Pissarro è sempre l'anarchico che vive ai margini, quello che accoglie tutti, la spinta politica del gruppo. Dai caffè e dai Moulin di Montmartre si affiancherà uno degli altri assi portanti, Renoir, quello che si sposerà tardi con la dolce Aline che gli darà pace e figli (tra cui il famoso regista). Anche Pissarro ne avrà, e ben cinque (e forse un paio morti giovani).
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5 Impressionisti. Biografia di un gruppo, 13-07-2011, ritenuta utile da 3 utenti su 3
di - leggi tutte le sue recensioni
Interessante a completa analisi del gruppo formato dai più importanti artsiti del 900 come Monet e Renoir. Affrontando le loro vite che s'intersecano tra di loro non solo per la comunanza con un uguale ideale pittorico ma anche, e soprattutto, per l'amicizia che li legò per tutta la vita.
Ecco quindi che conosciamo la vita pubblica e privata di Monet, Renoir, Pisarro, Sisley, Degas, Cezanne, Caillebotte, Bazille, la Morisot e altri che pian piano si unirono al gruppo.
L'autrice descrive i loro successi e i loro fallimenti, le gioie e i dolori familiari facendoceli conoscere meglio come uomini oltre che come artisti.
Belle le descrizioni di alcune opere famose che si conoscono perchè raffigurate in moltissimi manuali di storia dell'arte. Interessanti gli stralci riportati sulle recensioni alle loro opere in mostra alle varie Esposizioni che essi stessi promossero per far conoscere la loro pittura.
C'è molta carne a cuocere in questa biografia ben scritta, mai noiosa e indcatissima a tutti coloro che amano questi autori come la sottoscritta.
Ritieni utile questa recensione? SI NO

Gli altri utenti hanno acquistato anche...

Ultimi prodotti visti