€ 12.22€ 13.00
    Risparmi: € 0.78 (6%)
Normalmente disponibile in 1/2 giorni lavorativi
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 25 euro!Scopri come
Punti di ritiroScegli il punto di consegnae ritira quando vuoiScopri come
Hitler e l'enigma del consenso

Hitler e l'enigma del consenso

di Ian Kershaw


Normalmente disponibile in 1/2 giorni lavorativi
  • Editore: Laterza
  • Collana: Economica Laterza
  • Edizione: 7
  • Traduttore: Antonacci N.
  • Data di Pubblicazione: gennaio 2006
  • EAN: 9788842078876
  • ISBN: 8842078875
  • Pagine: XXXI-307
  • Formato: brossura
  • Ean altre edizioni: 9788842053019, 9788842060178

Questo articolo è acquistabile
con il Bonus Cultura "18app"

Descrizione del libro

Perché proprio Hitler? In che modo è stato possibile che un individuo così mediocre, un signor nessuno, sia arrivato ad esercitare un influsso tanto drammatico sui destini di uomini e nazioni, a scatenare un secondo conflitto mondiale e istigare il più terribile genocidio di tutti i tempi? In questo libro Ian Kershaw si interroga sulla natura e sui meccanismi del potere dittatoriale di Hitler e analizza la straordinaria forza carismatica che dapprima fece di lui il tamburino delle masse nazionaliste, l'uomo capace di offrire a più di tredici milioni di tedeschi la speranza della salvezza nazionale, e infine Io trasformò nel Führer.

I libri più venduti di Ian Kershaw

Tutti i libri di Ian Kershaw

Acquistali insieme

Gli utenti che comprano Hitler e l'enigma del consenso acquistano anche La nazionalizzazione delle masse. Simbolismo politico e movimenti di massa in Germania (1815-1933) di George L. Mosse € 13.16
Hitler e l'enigma del consenso
aggiungi
La nazionalizzazione delle masse. Simbolismo politico e movimenti di massa in Germania (1815-1933)
aggiungi
€ 25.38

Voto medio del prodotto:  3 (3.3 di 5 su 4 recensioni)

1Pessimo, 19-03-2018
di - leggi tutte le sue recensioni
Scrivere un libro di storia dovrebbe comportare un impegno serio per capire ciò che si ha la pretesa di giudicare. L'autore di Hitler e l'enigma del consenso, ripropone la solita propaganda secondo cui Hitler sarebbe stato un "individuo mediocre, un signor nessuno". Si è liberi di essere favorevoli o contrari ad un determinato tipo di regime. Però bisogna avere almeno la decenza di dire la verità, o almeno di cercare di farlo.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4Da leggere, 25-02-2017
di - leggi tutte le sue recensioni
Trovo che questo sia un libro da leggere soprattutto ora, Kershaw si pone delle domande su come una persona come Hitler, mediocre sotto molti punti di vista, sia riuscita a ottenere un consenso enorme.
Dovremmo, dopo averlo letto, riflettere su quante figure oggi molto simili e caratterizzate dalla stessa pochezza fatta solo di populismo, si affacciano nel nostro quadro storico.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
3Come si crea un consenso al Male?, 22-09-2010, ritenuta utile da 2 utenti su 4
di - leggi tutte le sue recensioni
Buon saggio su uno dei fenomeni più preoccupanti avvenuti nei tempi recenti. Inutile dire che la demagogia e l'uso di argomenti irrazionali ma affascinanti per "l'uomo della strada" hanno portato alla seconda guerra mondiale ed alla sequela di orrori propri del nazismo. Sconta qualche ripetizione, ma è interessante la descrizione delle modalità con le quali il "sistema" nazista, basato sul potere personale ed indiscusso del capo, abbia smantellato letteralmente una della migliori strutture statali per precipitare la germania in uno stato di amministrazione di tipo feudale
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5Domande con risposta, 29-07-2010, ritenuta utile da 1 utente su 3
di - leggi tutte le sue recensioni
Come fu possibile l'immane tragedia del nazismo? Come poté la Germania, culla della cultura europea ottocentesca, essere sedotta da una figura mediocre come quella di Hitler? Come poté decidere di seguirlo fin oltre l'orlo del baratro?
Kershaw, con il suo solito rigore storiografico, ci offre delle possibili risposte e il popolo tedesco si scopre meno innocente di quel che comunemente si crede; e noi faremmo bene a sentirci sempre in pericolo di cedere al demone della bestia bionda.
Da leggere per non cadere più in tentazione.
Ritieni utile questa recensione? SI NO

Ultimi prodotti visti