€ 14.72€ 15.50
    Risparmi: € 0.78 (5%)
Disponibile in 3/4 giorni lavorativi

Disponibile in altre edizioni:

La guerra segreta. Spie, codici e guerriglieri (1939-1945)
€ 20.90 € 22.00
Disponibilità immediata solo 1 pz.
Punti di ritiroScegli il punto di consegna
e ritira quando vuoiScopri come
La guerra segreta. Spie, codici e guerriglieri (1939-1945)

La guerra segreta. Spie, codici e guerriglieri (1939-1945)

di Max Hastings

  • Editore: BEAT
  • Collana: Superbeat
  • Traduttori: Verzotto F., Tosetto S.
  • Data di Pubblicazione: ottobre 2020
  • EAN: 9788865597897
  • ISBN: 8865597895
  • Pagine: 734
  • Formato: brossura
18AppCarta docenteAcquistabile con il Bonus 18app
o la Carta del docente

Descrizione del libro

Questo libro si occupa di alcune delle persone più affascinanti che presero parte alla Seconda guerra mondiale. Un esercito di uomini e donne che, non sparando un solo colpo, influirono profondamente sull'esito degli eventi: spie, crittoanalisti, guerriglieri che condussero una guerra segreta per carpire informazioni e strategie del nemico. Dalla leggendaria GC&CS, la Government Code and Cypher School di Bletchley Park che fu il più importante fulcro dello spionaggio del conflitto e che attraverso la creazione delle «bombe» elettromeccaniche di Alain Turing, e la conseguente decifrazione del traffico di «Enigma», inferse un duro colpo al sistema di comunicazioni della Germania; alla produzione di materiale dell'«Ultra», la complicata operazione di decrittazione dei messaggi delle macchine cifranti da parte dei geniali matematici e linguisti britannici e americani che permise al direttivo alleato di pianificare le proprie campagne e operazioni nella seconda metà della guerra con una precisione che a nessun comandante militare era mai stata consentita nella storia; ai crittoanalisti di Nimitz nel Pacifico; alle reti di spie dell'«Orchestra rossa» operanti nell'impero nazista per conto dell'Unione Sovietica, fino ai Cinquecento di Washington e di Berkeley - un piccolo esercito di americani di sinistra che si prestarono a fare da informatori per lo spionaggio sovietico, Max Hastings riscostruisce in queste pagine la storia di una guerra in cui spionaggio e operazioni clandestine assunsero un'importanza mai avuta in precedenza.


Voto medio del prodotto:  2 (2 di 5 su 1 recensione)

2Non mi ha convinto., 21-04-2018
di - leggi tutte le sue recensioni
Premetto che Hastings é uno dei miei scrittori di storia militare preferiti, ma stavolta, forse proprio a causa della scelta dell'argomento, mi ha lasciato insoddisfatto. Dispersivo, spesso ripetitivo, talvolta prolisso, anche se le sue considerazioni sono sempre magistralmente motivate. Peccato che gli Italiani siano praticamente ignorati e sminuiti.
Ritieni utile questa recensione? SI NO