€ 6.65€ 7.00
    Risparmi: € 0.35 (5%)
Spedizione GRATUITAsopra € 25
Normalmente disponibile in 3/4 giorni lavorativi

Disponibile in altre edizioni:

Per grazia ricevuta
Per grazia ricevuta(2005 - brossura)
€ 9.02 € 9.50
Normalmente disponibile in 3/4 giorni lavorativi
Punti di ritiroScegli il punto di consegnae ritira quando vuoiScopri come
Per grazia ricevuta

Per grazia ricevuta

di Valeria Parrella


  • Editore: BEAT
  • Collana: BEAT
  • Data di Pubblicazione: maggio 2015
  • EAN: 9788865590263
  • ISBN: 8865590262
  • Pagine: 135
  • Formato: brossura
18AppCarta docenteQuesto articolo è acquistabile
con il Bonus 18app o la Carta del docente

Trama del libro

Dopo l'esordio di "Mosca più balena", che ha vinto il Premio Campiello Opera Prima, nel suo secondo libro Valeria Parrella racconta una Napoli lontana dal folklore e dalla retorica, fra corrieri della droga ed eleganti gallerie d'arte, tipografie clandestine e giovani laureate che vogliono strapparsi alla dimensione soffocante della periferia; storie di uomini e (soprattutto) di donne impegnati a inseguire i propri desideri affrontando il mondo con ironia e coraggio. Nel 2005 il libro è entrato nella cinquina dei finalisti al Premio Strega.

I libri più venduti di Valeria Parrella

Tutti i libri di Valeria Parrella

Voto medio del prodotto:  3 (3.3 di 5 su 3 recensioni)

4La prosa diventa poesia, 01-05-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
La prosa della scrittrice potrebbe risultare fulminante, ma probabilmente la silloge di racconti non è lo strumento perfetto a valorizzarla. Non tutti i racconti sono ugualmente belli, e forse la Parrella piace spiccatamente alle donne, o molto di più alle donne che agli uomini. Per me ha un metodo sempre non banale di descrivere sentimenti anche comuni, e che spesso abbiamo vergogna a esprimere proprio perché tali.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
3Per grazia ricevuta, 09-04-2011, ritenuta utile da 1 utente su 1
di - leggi tutte le sue recensioni
Lo lessi un po' di tempo fa, ma una rilettura non può che farmi bene. Quattro racconti. Quattro finestre sulla quotidianeità più pura. Quattro storie su Napoli, ma più che altro, vissute a Napoli. Valeria Parrella 31enne scrittrice napoletana ha già vinto nel 2004, con il libro d'esordio, "Mosca più balena", il Premio Campiello e con questa raccolta è entrata nella rosa dei finalisti del Premio Strega 2005. Ci offre questi piccoli intensi spaccati di vita vissuta, lontana sia dalla napoletaneità da cartolina, che da quella estrema di certe narrazioni che vedono in questa città solo un luogo al limite e senza riscatto.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
3Per grazia ricevuta, 14-02-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Buona trama e discreta capacità di formare i personaggi. Diretti e senza tanti fronzoli, questi quattro racconti della Parrella: si alternano momenti di bella scrittura, a passi abbastanza deboli (oltre a uno strafalcione che spero sia dovuto ad errata battitura, più che a licenza poetica fuori luogo). Si respira attualità ed i quadri dipinti sono spesso convincenti: il Sud che li permea non è lì per ammiccare, ma per sorreggere la struttura.

Una donna che vive una vita con la testa e il cuore che girano senza freno a mano; un ragazzo che lavora in una tipografia (dalle macchine della quale escono partecipazioni di matrimonio, come libri contraffatti destinati alle bancarelle) che sta ad un passo dalla svolta; una donna (arrivata?) che si divide tra famiglia, lavoro e amante e che fatica nel ricomporre un'immagine auto-convincente di sé; una coetanea dell'autrice che si dibatte tra un amore estinto, il ricordo della passione, le soddisfazioni nulle del quotidiano, e una sicurezza che è ben lontana dall'agio ma che risulta quasi offensiva nei confronti di chi una chance non l'ha proprio mai avuta.

Alcune frasi raggiungono precisissime il bersaglio, alla bocca dello stomaco e talvolta anche sotto la cintura: due stelline e mezza.
Ritieni utile questa recensione? SI NO

Prodotti correlati

Ultimi prodotti visti