€ 4.61€ 4.90
    Risparmi: € 0.29 (6%)
Spedizione a 1 euro sopra i € 25
Normalmente disponibile in 2/3 giorni lavorativi
Punti di ritiroScegli il punto di consegnae ritira quando vuoiScopri come
Grandi speranze. Ediz. integrale

Grandi speranze. Ediz. integrale

di Charles Dickens


  • Editore: Newton Compton
  • Collana: I MiniMammut
  • Traduttore: Melchiorri M. F.
  • Data di Pubblicazione: maggio 2014
  • EAN: 9788854165144
  • ISBN: 885416514X
  • Pagine: 415
  • Formato: rilegato

Questo articolo è acquistabile
con il Bonus Cultura "18app"

Trama del libro

Pip vive in un piccolo villaggio alla foce del Tamigi. La sua infanzia di fervida e inquieta immaginazione viene sconvolta dall'irruzione di due adulti: il criminale Magwitch e la bizzarra e ricca Miss Havisham. Esaltato a "grandi speranze" dalla ricchezza che la vecchia signora sembra destinargli, il giovane rompe i legami d'affetto con il villaggio per recarsi a Londra, inseguendo la fredda e sprezzante Estella e fatalmente attratto dalle propaggini più inquietanti della città: il kafkiano mondo legale delle Inns of Court, le carceri di Newgate e le limacciose sponde del Tamigi. Narratore e protagonista, Pip ripercorre con humour e passione il suo cammino di conoscenza e disillusione, facendo i conti con la propria cecità di fronte ai casi della vita. Da questo romanzo è stato tratto di recente il film "Great Expectations", con, tra gli altri, Helena Bonham Carter e Ralph Fiennes. Introduzione di Mario Martino.

Tutti i libri di Charles Dickens

Acquistali insieme

Gli utenti che comprano Grandi speranze. Ediz. integrale acquistano anche Il falò delle vanità. Con Segnalibro di Tom Wolfe € 14.40
Grandi speranze. Ediz. integrale
aggiungi
Il falò delle vanità. Con Segnalibro
aggiungi
€ 19.01

Voto medio del prodotto:  5 (5 di 5 su 1 recensione)

5Appassionante è riduttivo, 01-02-2017, ritenuta utile da 1 utente su 1
di - leggi tutte le sue recensioni
Una delle opere che ho apprezzato maggiormente dell'autore. Ricca di messaggi simbolici, ci consente l'immersione nella mentalità umana che prescinde dal secolo in cui quest'opera è stata scritta. Dickens tratta argomenti che sappiamo essere ricorrenti in molte sue opere, ma qui non appare mai banale. Edizione curata e di gran pregio, che ho molto apprezzato, così come la traduzione.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4Un romanzo di formazione ottocentesco, 02-11-2014
di - leggi tutte le sue recensioni
Si tratta del tredicesimo romanzo scritto da uno dei letterati più geniali di tutta la Gran Bretagna e pubblicato nella seconda metà dell'Ottocento. Fa parte del genere definito "Bildungsroman", ossia "romanzo di formazione" incentrato sulla vita di un personaggio, che di solito viene seguito dalla sua infanzia fino alla sua piena crescita. In questo romanzo il protagonista è un orfano di nome Pip, che per certi aspetti rappresenta le idee dell'autore. Un particolare interessante legato alla trama è l'esistenza di due finali differenti, ideati dallo stesso Dickens. Bel romanzo, voto 4 stelle.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4Grandi speranze, 14-06-2014
di - leggi tutte le sue recensioni
Credo che sia il romanzo più ambiguo di Dickens, ricco di immagini metaforiche e di allusioni evocative.
Il giovane Philip viene sottratto al suo povero destino da un misterioso benefattore che poi si scoprirà essere un galeotto, mentre Estella viene cresciuta da un'anziana donna che, incattivita dalla sorte avversa (è stata abbandonata il giorno delle nozze), la educa al preciso scopo di consumare la sua vendetta sugli uomini.
I due si rincontreranno dopo molti anni quando, dopo esser stati segnati da un crudele destino, verrà loro concessa una seconda opportunità per essere felici.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
2Pip il gentiluomo, 29-02-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
Questa è la storia del piccolo Pip, rimasto orfano di padre e madre, cresciuto "con le mani" dalla sorella grande, la signora Joe Gargery, moglie del fabbro. A un certo punto, quando è ancora un ragazzino, la sua vita prende una svolta decisiva: un benefattore anonimo vuole fare di lui un gentiluomo, a patto che continui a farsi chiamare Pip. Così Pip conosce il suo tutore, Mr. Jaggers, e si trasferisce a Londra. Non prima però, di essersi imbattuto nel forzato Magwitch, evaso di prigione, e di aver fatto la conoscenza di Miss Havisham e della sua figlia adottiva Estella, poco più grande di lui, e della quale si innamora perdutamente. Più tardi Pip scoprirà che tutta la sua vita di gentiluomo è basata su di un equivoco, e questa sarà la sua rovina. Anche se, come piace a Dickens, il finale è a (quasi) lieto fine. Tanti personaggi particolari, ironia, coincidenze, delitti e colpi di scena.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4Le grandi speranze di Pip., 12-08-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
A mio avviso Dickens con questo romanzo si è superato. I suoi temi sociali più ricorrenti si fondono con una profonda commozione e un perfetto misto di suspanse e curiosità per scoprire fino in fondo come andranno a finire le cose.
Sullo sfondo la bella Estella, stupenda quanto dannato che sconvolgerà la vita di Pip fino all'ultima pagina.
Ritieni utile questa recensione? SI NO

Leggi anche le altre recensioni su Grandi speranze. Ediz. integrale (7)


Gli altri utenti hanno acquistato anche...

Ultimi prodotti visti