€ 9.81
Prodotto momentaneamente non disponibile
Inserisci la tua e-mail per essere informato appena il libro sarà disponibile:
 

Disponibile in altre edizioni:

Grandi speranze
€ 13.00 € 12.22
Disponibilità immediata
Grandi speranze
€ 12.00 € 11.28
Disponibilità immediata
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 25 euro!Scopri come
Grandi speranze

Grandi speranze

di Charles Dickens


Prodotto momentaneamente non disponibile

Note su Charles Dickens

Charles Dickens (Portsmouth 1812- Higham 1870) è stato uno dei maggiori scrittori dell’Ottocento inglese ed il caposcuola dei romanzi sociali, che mettevano al centro della narrazione la vita delle classi operaie. Dopo un’infanzia difficile, iniziò quindicenne a lavorare come stenografo presso uno studio legale e poco dopo a occuparsi di cronaca per due importanti quotidiani londinesi. Dickens, insieme ai primi articoli, pubblicò anche una serie di racconti brevi dedicati alla vita in città. È nel 1836 però che divenne famoso come autore di “I segreti del circolo Pickwick”, racconto ironico e dissacrante dell’Inghilterra di primo Ottocento. L’anno seguente uscì “Oliver Twist”. Il nuovo scritto di Dickens fu il primo romanzo in inglese ad assegnare il ruolo di protagonista ad un ragazzo, descrivendo la vita quotidiana delle classi povere senza sentimentalismi né romanticismi. Il successo questa volta dilagò anche oltreoceano, negli Stati Uniti. Il trionfo di critica e pubblico si ripeté anche con “David Copperfield”. L’opera, caratterizzata da molti elementi autobiografici, confermò la sua eccezionale bravura. Gli ultimi anni dello scrittore furono segnati da numerose conferenze e viaggi. Le sue condizioni psicofisiche invece, dopo essere sopravvissuto ad un incidente ferroviario, divennero sempre più precarie. Cinque anni dopo Charles Dickens morì nella sua casa nel Kent il 9 giugno 1870.

Voto medio del prodotto:  4.0 (4.2 di 5 su 5 recensioni)

4.0Il Dickens più cupo, 19-08-2014, ritenuta utile da 39 utenti su 47
di - leggi tutte le sue recensioni
Mi sono avvicinata relativamente tardi a questa lettura dickensiana, che mi ha colpito per la cupezza dei toni. Anche se, per meglio dire, non ne sono stata colpita proprio positivamente.
Il libro si legge di gran carriera, tanta è la curiosità che infonde con la sua storia improbabile e leggermente favolosa. Ma il tono cambia e si normalizza da quando la sorella del protagonista Pip, in apparenza una strega repressiva, subisce un violento incidente che la rende inferma. Da quel momento i sogni sfumano a uno a uno e Pip, già segnato da un destino bizzarro, guarda in faccia la sua realtà di diseredato che deve ricominciare tutto da capo. Che poi l'autore voglia premiare chi ha fatto del bene e conduca il libro a un finale più sereno, questo è parte integrante della letteratura di formazione ottocentesca. Un libro da conoscere.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0La Speranza di un bambino, 18-01-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
La vita di Pip è una delle tante vite dei bambini usciti dalla penna di Charles Dickens: un fanciullo povero, maltrattato, orfano e ricco di sogni e speranze!
Dickens ci mostra, in modo abbastanza crudo, che spesso i sogni e la sola volontà non bastano a raggiungere i nostri obiettivi, ci vuole anche fortuna. E spesso la fortuna arriva a chi ha fatto sempre del bene nella sua vita.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Grandi speranze, 26-10-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Scoprire Dickens e il suo stile, il suo umorismo, le sue descrizioni di personaggi e società provoca un senso di affezione. Una volta letto un suo romanzo, lo si continua a cercare ovunque. E Grandi speranze è un vero e proprio capolavoro.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Una vicenda tanto drammatica quanto affascinante, 08-10-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Non pensavo che la lettura di Dickens potesse essere così scorrevole e piacevole; mi sono affezionata fin dall'inizio ai personaggi, caratterizzati tutti in maniera straordinaria, in particolare a Pip e Joe e mi sono ritrovata immersa in una narrazione tragicomica (che mi ha fatto venire in mente un altro romanzo che ho adorato: "Le ceneri di Angela" di Frank McCourt) fatta con uno stile coinvolgente, impeccabile.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0da leggere, 31-08-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
uno dei miei classici preferiti. ricco di emozioni. la trama è ben fatta e piacevole da leggere. lo consiglio vivamente
Ritieni utile questa recensione? SI NO