€ 10.20€ 12.00
    Risparmi: € 1.80 (15%)
Normalmente disponibile in 2/3 giorni lavorativi

Disponibile in altre edizioni:

Il giovane sbirro
Il giovane sbirro(2016 - brossura)
€ 12.00 € 11.28
Normalmente disponibile in 2/3 giorni lavorativi
Il giovane sbirro
Il giovane sbirro(2013 - brossura)
€ 9.00 € 8.46
Normalmente disponibile in 2/3 giorni lavorativi
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 25 euro!Scopri come
Punti di ritiroScegli il punto di consegnae ritira quando vuoiScopri come
Il giovane sbirro

Il giovane sbirro

di Gianni Biondillo


Normalmente disponibile in 2/3 giorni lavorativi
  • Editore: TEA
  • Collana: TEA mistery
  • Data di Pubblicazione: settembre 2018
  • EAN: 9788850251476
  • ISBN: 8850251475
  • Pagine: 343
  • Formato: brossura

Questo articolo è acquistabile
con il Bonus Cultura "18app"

Descrizione del libro

Quando ha deciso di entrare in polizia, Ferraro? Perché si è lasciato con la moglie? Quando ha smesso di fumare? Quale è stato il primo morto che ha visto nella sua carriera di poliziotto? Quando ha incontrato per la prima volta il suo collega Augusto Lanza? Molte erano le domande lasciate in sospeso da Biondillo sul passato del suo personaggio preferito. Questo nuovo romanzo risponde a tutto ciò. «Il giovane sbirro» racconta i primi anni di apprendistato nella polizia del futuro ispettore Ferraro e si colloca, cronologicamente, fra le cose avvenute dopo «Per sempre giovane» sino a quelle accadute il giorno prima di «Per cosa si uccide». In più c'è la ricerca di un immigrato albanese scomparso misteriosamente e in realtà finito nelle reti di una giustizia incomprensibile e assurda.

I libri più venduti di Gianni Biondillo

Tutti i libri di Gianni Biondillo

Acquistali insieme

Gli utenti che comprano Il giovane sbirro acquistano anche Il medioevo in giallo nella narrativa di Ellis Peters di Chiara Albertini € 12.00
Il giovane sbirro
aggiungi
Il medioevo in giallo nella narrativa di Ellis Peters
aggiungi
€ 22.20

Voto medio del prodotto:  5 (5 di 5 su 1 recensione)

5Grande Biondillo, 29-07-2013
di - leggi tutte le sue recensioni
Un tuffo nel passato, quando tutto è cominciato, con questo libro ho dato una risposta a tante domande e curiosità sorte leggendo i primi due. Scorrevole e coinvolgente come gli altri, Biondillo offre anche il punto di vista del malvivente di turno. Tanti piccoli casi da seguire, ma non tutti risolti rispecchiando purtroppo la realtà. L'ho letto più che volentieri e mi accingo a leggere il seguito!
Ritieni utile questa recensione? SI NO
3Complessivamente deludente , 12-05-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
Biondillo scrive bene questo è indubbio, però! Nell'ultimo episodio della serie lo scrittore ci illumina sulle origini della vita da single di Ferraro, raccontandoci le vicende familiari con quelle professionali, che a mio avviso, sono veramente troppe! Tre o cinque episodi buttati li per ricamrci sopra un romanzo che sembra un ammucchiata di racconti brevi.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5MILANO FOTOGRAFICA, 21-07-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Bellissimo libro, il migliore di Gianni Biondillo con protagonista l'ispettore Ferraro. Una trama intrigante, che ripercorre la storia della vita e della carriera del giovane sbirro. I particolari descritti di alcuni angoli e monumenti di Milano mi hanno suscitato la curiosità di andare a vederli di persona. Un ringraziamento all'autore!
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5Il giovane sbirro, 15-07-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Amo questo autore, ho letto tutti i suoi libri precedenti. Che dire allora di questa sua ultima opera? Secondo me, la formula dei vari racconti uniti da un filo logico è sicuramente vincente, e si vede che il risultato è migliore di Per sempre giovane che come scrissi era fondamentalmente un unico racconto allungato a formato di libro. E soprattutto abbiamo la possibilità di conoscere il passato dell'ispettore Ferraro, il che - per un autore che ha come programma quello di fare un affresco della periferia milanese - è sacrosanto. L'analisi battistiana nelle pagine iniziali e finali è un bonus che ho apprezzato come chicca più o meno solo per me, e mi ha reso così felice da non imputare a Biondillo l'erroraccio che ha fatto affermando che le sabbiere sono dei tram della serie Peter Witt (sono precedenti ad esse - le vetture 1928 sono più lunghe di quelle che c'erano prima) .
Ritieni utile questa recensione? SI NO

Gli altri utenti hanno acquistato anche...

Ultimi prodotti visti