€ 9.90
Prodotto momentaneamente non disponibile
Inserisci la tua e-mail per essere informato appena il libro sarà disponibile:
 

Disponibile in altre edizioni:

Il giornalino di Gian Burrasca
€ 15.50 € 14.88
Disponibilità immediata
Il giornalino di Gian Burrasca
€ 3.90
Normalmente disponibile in 1/2 giorni lavorativi
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 25 euro!Scopri come
Il giornalino di Gian Burrasca

Il giornalino di Gian Burrasca

di Vamba


Prodotto momentaneamente non disponibile
  • Editore: Il Castoro
  • Data di Pubblicazione: ottobre 2006
  • EAN: 9788880333951
  • ISBN: 888033395X
  • Pagine: 299
  • Formato: rilegato

Descrizione del libro

Le avventure travolgenti di Giannino Stoppani, il ragazzaccio più famoso d'Italia, protagonista di scherzi e guai a non finire, capace di mettere in luce le bugie e le contraddizioni degli adulti: un intramontabile classico della letteratura per ragazzi che ancora oggi entusiasma i piccoli e i grandi lettori con pagine di straordinaria vivacità. Vamba è lo pseudonimo di Luigi Bertelli (Firenze, 1858-1920). Dopo aver collaborato a vari settimanali di politica e di satira, Vamba si dedicò alla letteratura per ragazzi, con la pubblicazione di "Ciondolino" e di "Il Giornalino di Gian Burrasca". Età di lettura: da 8 anni.

Tutti i libri di Vamba

Voto medio del prodotto:  4.5 (4.5 di 5 su 6 recensioni)

5Bello e divertente, 26-02-2017
di - leggi tutte le sue recensioni
Il protagonista di questa storia è un bambino che ne combina di tutti i colori ma tutto con sincerità. È scritto con la tecnica del diario, dal punto di vista del bambino e racconta aneddoti divertenti sulla sua vita, mettendo in confronto il mondo degli adulti dominato dall'ipocrisia con il mondo dei bambini, dove tutto è più semplice.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5Un capolavoro della letteratura per l'infanzia, 01-03-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
Le avventure di Giannino Stoppani sono divertentissime, veniva considerato un"monello"ma in lui non c'era cattiveria, indimenticabile quando "pesca" il dente del signor Venanzio, quando fa crescere la piantina della zia o quando difende il cognato dall'accusa di essere anticlericale causandogli guai peggiori! Inutile dire che il poverino era animato dalle migliori intenzioni. Peccato che gli adulti non vedessero in lui questo spirito di bontà.
Bellissimo libro, divertente dalla prima all'ultima pagina, ma fa anche riflettere sul comportamento doppio degli adulti.
I disegni sono dello stesso autore, molto semplici ma efficaci nel descrivere le avventure di Gian Burrasca.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5La sincerità dei bambini, 21-07-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Ne " Il giornalino di Gian Burrasca" di Vamba viene raccontata la storia di un bambino alquanto dispettoso ma particolarmente sincero. Ma oltre alle avventure e disavventure di questo tipico personaggio di storie per bambini, emerge un elemento abbastanza atipico per la letteratura per bambini, ossia c'è il confronto tra la sincerità dei bambini e la falsità ed ipocrisia degli "adulti". Un libro da leggere assolutamente per comprendere, se non a fondo poco ci manca, la visione del mondo che possono avere le nuove generazioni di fanciulli.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5Gian Burrasca, 23-02-2011, ritenuta utile da 2 utenti su 3
di - leggi tutte le sue recensioni
Divertentissimo il diario di Gian Burrasca...!! Vengono raccontate le numerose avventure di una ragazzino spericolato e dispettoso... Egli ne combina di tutti i colori ma fa ridere e sorridere per la sua spontaneità e ingenuità...!!
Secondo la mia opinione, è un libro che tutti i bambini dovrebbero leggere, perché le vicende raccontate sono in grado di farli realmente appassionare alla lettura!
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4Il Giornalino di Gian Burrasca, 04-10-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Letto all'epoca bianca e nera della Rita Pavone e compagnia bella; regalato di terza mano, un po' sfasciato (è ancora così) da qualcuno che non ricordo. Era divertentissimo, ma la TV, allora, lo era ancora di più. Roba da non credere con quel che oggi passa il convento!
Ritieni utile questa recensione? SI NO

Leggi anche le altre recensioni su Il giornalino di Gian Burrasca (6)