€ 7.12€ 7.50
    Risparmi: € 0.38 (5%)
Spedizione GRATUITAsopra € 25
Disponibilità immediata solo 1 pz.
Ordina entro 25 ore e 24 minuti e scegli spedizione espressa per riceverlo martedì 15 giugno. Scopri come
Punti di ritiroScegli il punto di consegna
e ritira quando vuoiScopri come
Un gioco da bambini

Un gioco da bambini

di James G. Ballard

  • Editore: Feltrinelli
  • Collana: Universale economica
  • Traduttore: Castellenghi Piazza F.
  • Data di Pubblicazione: giugno 2013
  • EAN: 9788807882968
  • ISBN: 8807882965
  • Pagine: 92
  • Formato: brossura
18AppCarta docenteAcquistabile con il Bonus 18app
o la Carta del docente

Descrizione del libro

Nel 1988, nell'esclusiva e nuovissima residenza del villaggio di Pangbourne, pochi chilometri fuori Londra, si verifica un massacro: trentadue adulti vengono trovati morti. Sono stati brutalmente uccisi nonostante i dispositivi di sicurezza e i loro tredici figli adolescenti sono scomparsi. Il delitto pare perfetto come il luogo in cui si è consumato, ed è durato solo pochi minuti. Nessuno sa come sia stato possibile e né riesce a immaginare il motivo. Ma forse la risposta si trova nel fatto che in una società totalmente sana, in un contesto di ricchezza e abbondanza, dove tutto è predefinito e organizzato per ottenere il massimo della felicità, l'unica via di scampo è la follia. E forse sotto l'apparente perfezione si cela una realtà ben diversa. Per risolvere lo sconcertante caso, la polizia chiede l'aiuto di un consulente psichiatrico, il dottor Richard Greville. E saranno le sue indagini a svelare uno scenario inquietante cui nessun vuol credere dal momento che si ipotizza la colpevolezza dei ragazzi.

I libri più venduti di James G. Ballard

Vedi tutti

Voto medio del prodotto:  4 (4 di 5 su 4 recensioni)

4Un "gioco" da bambini, 13-03-2012, ritenuta utile da 1 utente su 1
di - leggi tutte le sue recensioni
Interessante il punto di vista di Ballard in questo romanzo. Nella microsocietà narrata nel libro tutto sembra essere perfetto: sistemi di controllo tecnologicamente avanzati, genitori amorevoli. Ed è questo clima falsamente idilliaco e iper-sicuro la causa della strage del Pangbourne Village. Inoltre è originale lo stile utilizzato, il libro è difatti scritto in stile cronachistico.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5I bambini ci guardano, 11-05-2011, ritenuta utile da 1 utente su 2
di - leggi tutte le sue recensioni
Secondo James Graham Ballard (1930-2009), lo strato di discutibile civiltà spalmato su di noi dalla onnipresenza dei media non è più spesso di un micron e basta pochissimo a far riemergere l'antropoide assetato di sangue. Il racconto lungo "Un gioco da bambini" ("Running wild", 1988) inizia dalla pagina del diario del dottor Greville, consulente psichiatrico della polizia, datata 28 agosto 1988. L'uomo è ancora confuso per i tragici fatti accaduti due mesi prima a Pangbourne, un complesso residenziale di Londra lussuoso ed esclusivo: i 32 abitanti, tutti adulti, sono stati massacrati e i loro 13 figli sono spariti. Nell'ultimo capitolo, datato 8 dicembre 1993, Greville, che della vicenda ha capito tutto, a differenza degli inquirenti, tira sconsolate conclusioni: la mania di controllo e di separatezza, l'ossessione di escludere da Pangbourne persino il concetto di sporcizia e disordine ha dato origine a un mostro inarrestabile. Il tutto narrato dall'affascinante penna controllata e tersa di Ballard.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
3Violenza gratuita, 26-11-2010, ritenuta utile da 1 utente su 1
di - leggi tutte le sue recensioni
Romanzo breve che analizza con il tipico stile Ballardiano la degenerazione del'uomo, anzi in questo caso di piccoli uomini che sviluppano una crudeltà inimmaginabile e un'odio nei confronti del mondo preconfezionato che gli viene proposto dalle loro famiglie. L'epilogo drammanito lascia senza parole. Estremamente attuale!
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4i bambini..., 20-07-2010, ritenuta utile da 1 utente su 1
di - leggi tutte le sue recensioni
In sostanza un racconto lungo ma vale la pena compreare il libro perchè ci si può trovare una buona storia ed un'inquietante verità.
Ritieni utile questa recensione? SI NO