€ 15.68€ 16.00
    Risparmi: € 0.32 (2%)
Spedizione a 1 euro sopra i € 25
Normalmente disponibile in 5/6 giorni lavorativi
Punti di ritiroScegli il punto di consegnae ritira quando vuoiScopri come

Ne hai uno usato?
Vendilo!
Per una geografia della sostenibilità. Teoria e modelli didattici

Per una geografia della sostenibilità. Teoria e modelli didattici

di Catia Brunelli


Questo articolo è acquistabile
con il Bonus Cultura "18app"

Indice

Ho riscoperto la geografia molte volte nella mia vita, ma l'occasione che mi ha segnato di più è stata quando posai casualmente lo sguardo su un disegno, realizzato da uno dei miei figli di appena quattro anni, che riproduceva la planimetria della stanza. In quello schizzo, effettuato con gli strumenti e le capacità percettive della sua età, c'era tutta la voglia di conoscere lo spazio, tutta l'esigenza di rappresentarlo per possederlo e, in qualche misura, per comprenderlo e utilizzarlo. Ho capito in quella circostanza quanto ancestrale sia il bisogno di geografi a da parte dell'uomo, quanto recondito sia il suo desiderio di instaurare relazioni con lo spazio in cui vive e agisce, quanto innata sia la sua necessità di intenderlo per gestirlo in modo possibilmente intelligente e, diremmo oggi, sostenibile. È stato in quel momento che ho preso maggiore coscienza della rilevanza del ruolo che la geografi a svolge nella formazione dell'uomo e del cittadino così da chiedermi, forse per la prima volta “Ma io, come insegnante, propongo una didattica della geografia avvalendomi di tutte le sue molteplici valenze educative?”. Da un disegno a un'osservazione, dalla riflessione e sperimentazione fino a un volume, questo per l'appunto, pensato e destinato a insegnanti e a quanti si preparano a diventarlo. Un lavoro che giustifica, così, la sua fisionomia di percorso alla ricerca di una geografi a vissuta, pratica, esplicativa, realmente al servizio dell'uomo. Una geografi a in grado di preparare l'individuo ad avere un corretto rapporto con il territorio, regolato da logiche lungimiranti e rispettose della sua integrità, una geografi a viva e vivace, sempre attuale e nuova, continuamente dinamica e autentica, in grado di farci sentire solidali con gli ecosistemi, con gli altri e con le enerazioni future.