€ 15.89€ 16.90
    Risparmi: € 1.01 (6%)
Normalmente disponibile in 1/2 giorni lavorativi
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 25 euro!Scopri come
Punti di ritiroScegli il punto di consegnae ritira quando vuoiScopri come
La gente felice legge e beve caffè

La gente felice legge e beve caffè

di Agnès Martin-Lugand


Normalmente disponibile in 1/2 giorni lavorativi
  • Editore: Sperling & Kupfer
  • Collana: Pandora
  • Traduttore: Belardetti M.
  • Data di Pubblicazione: febbraio 2014
  • EAN: 9788820055530
  • ISBN: 8820055538
  • Pagine: 202
  • Formato: rilegato

Questo articolo è acquistabile
con il Bonus Cultura "18app"

Trama del libro

Diane è una giovane donna che ha perso marito e figlia in un incidente automobilistico. Da quel momento, tutto in lei si fa pietra, ad eccezione del cuore, che continua a battere. Ostinatamente. Dolorosamente. Inutilmente. Smarrita nel limbo dei ricordi, non ritrova più la strada per la vita. La sua sola consolazione è l'amicizia del fedele e disinteressato Felix. Finché, a un anno dalla tragedia, quando i parenti cercano di costringerla ad andare alla cerimonia di commemorazione, decide di lasciarsi tutto alle spalle e partire per l'Irlanda, dove aveva sognato di andare con la sua famiglia. Arrivata a Mulranny, nel cuore della verdissima e piovosa isola di smeraldo, Diane trova due deliziosi "zii" che la adottano e la riempiono d'affetto, e un vicino di casa affascinante quanto burbero dal quale non può fare a meno di sentirsi attratta. Il passato non si dimentica, ma il futuro - forse - è a portata di mano.

Voto medio del prodotto:  3 (3 di 5 su 1 recensione)

3Tanti caffè, pochi libri., 06-04-2014, ritenuta utile da 2 utenti su 2
di - leggi tutte le sue recensioni
Diane subisce una gravissima perdita, la sua vita è in frantumi. Accartocciata su se stessa, avvilita e incapace di immaginare un futuro diverso, un giorno decide di abbandonare Parigi scegliendo l'Irlanda come meta per il suo esilio dal mondo.
In Francia lascia il suo caffè letterario, "La Gente", le cui redini sono state affidate, dal giorno della tragedia, al suo migliore amico, dichiaratamente gay, amabile e un pò scapestrato. Si tratta di Félix, il personaggio forse meglio costruito, per quanto stereotipato.
Nel piccolo paesino irlandese di cui sarà ospite, Diane torna ad "accendersi", tra giorni di crisi, momenti di comprensibile tristezza e istanti di leggerezza.
Qui, Diane incontra il tenebroso, schivo (e lunatico) Edward. Ma il ricordo di Clara e Colin è fermo nel suo cuore.
La protagonista inizia così la sua difficile rinascita e tornerà a Parigi con nuove motivazioni e consapevole di una nuova prospettiva.
Al di là della trama, che mi aspettavo fosse più originale e del linguaggio, a volte "finto", si parla pochissimo di libri, a dispetto del promettente titolo. Tranne l'esilarante Maupin de "I racconti di San Francisco", testo citato velocemente, pochi altri autori costellano il romanzo.
Molti caffè, tantissime sigarette (in continuazione) e generosi dosi di alcol.
Apprezzamenti verso il calore irlandese e una piacevole descrizione delle Isole Aran, sferzate dal vento con le suggestive scogliere a strapiombo, come luoghi perfetti per liberare la mente e ritrovarsi nel mezzo della natura selvaggia.
Ritieni utile questa recensione? SI NO

Ultimi prodotti visti