€ 11.52€ 12.00
    Risparmi: € 0.48 (4%)
Normalmente disponibile in 2/3 giorni lavorativi
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 25 euro!Scopri come
Punti di ritiroScegli il punto di consegnae ritira quando vuoiScopri come
Gay: diritti e pregiudizi. Dialogo «galileiano» contro le tesi dei nuovi clericali

Gay: diritti e pregiudizi. Dialogo «galileiano» contro le tesi dei nuovi clericali

di Federico D'Agostino, Sciltian Gastaldi


Normalmente disponibile in 2/3 giorni lavorativi
  • Editore: Nutrimenti
  • Collana: Igloo
  • Data di Pubblicazione: luglio 2005
  • EAN: 9788888389417
  • ISBN: 8888389415
  • Pagine: 196
  • Formato: brossura

Questo articolo è acquistabile
con il Bonus Cultura "18app"

Descrizione del libro

Il libro presenta un dialogo galileiano sullo stato dei diritti e i luoghi comuni che ancora affliggono in Italia la più grande minoranza del pianeta: i non eterosessuali. Il volume fa parte della collana "Igloo", presidi agili e snelli, ma sufficientemente stabili per fornire chiavi di lettura nell'esplorazione dell'attualità.

Tutti i libri di Federico D'Agostino

Voto medio del prodotto:  4.5 (4.5 di 5 su 2 recensioni)

4Il libro è godibilissimo, 23-05-2012, ritenuta utile da 1 utente su 1
di - leggi tutte le sue recensioni
Il saggio merita un encomio per la piacevolezza di lettura e, allo stesso tempo, la serietà con la quale viene sviluppato l'argomento. La forma decisa dai saggisti è stata quella del dialogo, in maniera da 'mettere in scena' i molteplici punti di vista. Non tanto e non solo degli 'etero' sugli omosessuali, quanto, soprattutto, quelli del plurimo mondo glbt su se stesso.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5Gay: diritti e pregiudizi, 05-10-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Grazie alla prosa guizzante di questo libello (a volte invero più volterriana che galileiana: ma ci vuole...) anche concetti e risultati scientifici forse non facili per tutti diventano chiari e s'imprimono in mente. C'è solo un problema: purtroppo in genere leggiamo libri siffatti soltanto noi che già siamo convinti delle conclusioni alle quali essi vogliono condurre; essi però sono egualmente necessari, perché portano sempre nuovi argomenti con cui possiamo rintuzzare l'odio di chi ci vorrebbe escludere dalla società.
Ritieni utile questa recensione? SI NO