€ 10.00
Prodotto momentaneamente non disponibile
Inserisci la tua e-mail per essere informato appena il libro sarà disponibile:
 

Disponibile in altre edizioni:

Foresta di fiori
Foresta di fiori(2010 - brossura)
€ 13.50 € 11.47
Normalmente disponibile in 2/3 giorni lavorativi
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 25 euro!Scopri come
Punti di ritiroScegli il punto di consegnae ritira quando vuoiScopri come
Foresta di fiori

Foresta di fiori

di Ken Saro-Wiwa


Prodotto momentaneamente non disponibile
  • Editore: Socrates
  • Collana: Paesi, parole
  • Data di Pubblicazione: settembre 2004
  • EAN: 9788872020203
  • ISBN: 8872020204
  • Pagine: 170
  • Formato: brossura

Questo articolo è acquistabile
con il Bonus Cultura "18app"

Trama del libro

Foresta di Fiori è una raccolta di diciannove brevi storie di personaggi colti con sorprendente freschezza nel loro agire quotidiano: sfaccendati cantastorie e affaristi senza scrupoli, mendicanti e ricchi professionisti, poliziotti corrotti e parenti invidiosi, che devono spesso fare i conti con le privazioni e la violenza della vita quotidiana, senza mai rinunciare ai sogni e alle aspirazioni di un'esistenza migliore. Ken Saro-Wiwa ci immerge fin dal primo racconto nell'atmosfera senza tempo di un'Africa di millenarie tradizioni, segnata da superstizioni, corruzione e divisioni etniche, descritta con una prosa semplice e incisiva, capace di trasfigurare il racconto popolare in denuncia sociale.

I libri più venduti di Ken Saro-Wiwa

Tutti i libri di Ken Saro-Wiwa

Voto medio del prodotto:  4 (4 di 5 su 1 recensione)

4Foresta di fiori, 06-04-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Se le intenzioni bastassero questi racconti potrebbero essere altrettanti capolavori. Non amo molto le raccolte di racconti, ma questa di Ken saro Wiwa è veramente molto bella. Indecisa scelgo il voto massimo, soprattutto per sancire una differenza di spessore con altre raccolte di racconti che ho recentemente letto. Questi racconti ci restituiscono potente un'immagine della Nigeria con tutte le sue dolorose contraddizioni. E Ken Saro Wiwa è (uso volutamente il presente anche se ahimè egli venne giustiziato dal suo regime a dispetto dell'intervento, debole, della comunità internazionale), a mio avviso, molto bravo non solo a mettere in eveidenza queste contraddizioni, ma anche a far sentire quanto esse siano ingiuste e dolorose, non solo per lui, da profondo amante della sua terra, ma per la sua gente, anche per quelli o forse soprattutto per quelli, pochi? Tanti, che avendo avuto la possiblità di studiare ed avendo coltivato il sogno del cambiamento e di potersi mettere al servizio della propria terra per attuare questo cambiamento, si sono poi scoperti impotenti o addirittura piegati alla maniera di vivere e sentire dei più.

Nei racconti, tutti molto belli, più o meno fantastici, di quella fantasia legata alla tradizionale narrazione orale africana, vengono perciò di volta in volta mostrate la povertà, la superstizione, la diseguaglianza, la morte per fame ma anche per la guerra, l'indipendenza (il suo desiderio, il suo raggiungimento e il suo tradimento), il disastro coloniale vecchio e nuovo legato al petrolio, il desiderio di nuovo senza perdere di vista la propria tradizione e le proprie radici, nella consapevolezza che solo l'adesione a queste ultime permette di mantenere vivo un certo sogno.
Ritieni utile questa recensione? SI NO