€ 14.40€ 16.00
    Risparmi: € 1.60 (10%)
Normalmente disponibile in 5/6 giorni lavorativi
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 25 euro!Scopri come
Punti di ritiroScegli il punto di consegnae ritira quando vuoiScopri come

Ne hai uno usato?
Vendilo!
Il finanziamento del debito pubblico siciliano nell'età di Filippo II

Il finanziamento del debito pubblico siciliano nell'età di Filippo II

di Alessandra Mangano


Normalmente disponibile in 5/6 giorni lavorativi
  • Editore: Aracne
  • Collana: Mnemosyne
  • Data di Pubblicazione: luglio 2015
  • EAN: 9788854883611
  • ISBN: 8854883611
  • Pagine: 284
  • Formato: brossura

 Questo prodotto appartiene alla promozione  Aracne

Questo articolo è acquistabile
con il Bonus Cultura "18app"

Descrizione del libro

Il volume ricostruisce i meccanismi con i quali la Regia Corte cerca di gestire la crescita del debito pubblico durante il regno di Filippo II. Dall'analisi degli atti rogati dal Luogotenente del Protonotaro, è possibile comprendere il funzionamento del mercato finanziario siciliano nel Cinquecento: mercanti-finanzieri, banchi privati e pubblici, depositari e percettori sono i protagonisti di una realtà che è frutto di una lenta ma costante evoluzione strutturale e culturale che va di pari passo con la formazione del nuovo Stato moderno. Il denaro rastrellato dalla Regia Corte serve a finanziare la guerra, non solo nel Mediterraneo contro l'Impero ottomano, ma anche in Europa dove diversi contrasti scoppiano in seguito alla rottura dell'unità cristiana medievale causata dalla Riforma Protestante.