€ 8.75€ 17.50
    Risparmi: € 8.75 (50%)
Spedizione GRATUITAsopra € 25
Disponibile in 3/4 giorni lavorativi
Punti di ritiroScegli il punto di consegna
e ritira quando vuoiScopri come
Fermate le macchine! Come ci stanno rubando il lavoro, la salute e perfino l'anima

Fermate le macchine! Come ci stanno rubando il lavoro, la salute e perfino l'anima

di Francesco Borgonovo

  • Editore: Sperling & Kupfer
  • Collana: Saggi
  • Data di Pubblicazione: aprile 2018
  • EAN: 9788820064228
  • ISBN: 8820064227
  • Pagine: 263
  • Formato: rilegato

PromozionePromozione Remainders -50%
Carta docenteAcquistabile la Carta del docente

Descrizione del libro

"Fermate le macchine! Come si stanno rubando il lavoro, la salute e perfino l’anima" di Francesco Borgonovo è un interessante trattato critico sull’informatizzazione e robotizzazione del lavoro e quindi della nostra esistenza. Sostituiti pian piano dalle macchine, i lavoratori non servono più e con loro l’anima che mettono in quello che fanno. E’ giunto quindi il momento di pensare a come vivere senza reddito. Da una parte e dall’altra le ragioni del dibattito sul mondo del lavoro e dell’automazione continueranno a confrontarsi per anni. Tuttavia alcune notizie hanno maggior peso di altre nell’orientamento del botta e risposta. Perché parlano di numeri chiari. Apparentemente, almeno per il momento, senza appello. Alcuni colossi cinesi hanno infatti abbattuto la propria forza umana, sostituendo migliaia di dipendenti con i robot. Quindi Francesco Borgonovo fa un appello: “Lavoratori di tutto il mondo, preoccupatevi. In un’epoca di crescente automazione tecnologica il futuro del lavoro è segnata”. Il timore che l’automazione elimini posti di lavoro non è nuovo: la seconda rivoluzione industriale ha visto la nascita del luddismo ovvero di lavoratori tessili del diciannovesimo secolo che fracassavano e sabotavano le macchine che li avevano sostituiti nelle fabbriche. Tuttavia l’innovazione tecnologica negli ultimi duecento anni ha complessivamente portato a maggiori opportunità di lavoro generando aumenti di reddito e innalzando il tenore di vita nel lungo periodo. In "Fermate le macchine" Borgonovo fa così una riflessione molto interessante sul mondo del lavoro e sulle novità che si prospettano nel futuro per tutti noi.