€ 14.00
Fuori catalogo - Non ordinabile
Punti di ritiroScegli il punto di consegna
e ritira quando vuoiScopri come
Un favoloso bugiardo

Un favoloso bugiardo

di Susann Pasztor


  • Editore: Keller
  • Collana: Vie
  • Traduttore: Cremonesi F.
  • Data di Pubblicazione: ottobre 2012
  • EAN: 9788889767344
  • ISBN: 8889767340
  • Pagine: 224
  • Formato: brossura
18AppCarta docenteAcquistabile con il Bonus 18app
o la Carta del docente

Trama del libro

Joschi Molnár ha avuto cinque bambini da altrettante donne diverse, ha perso due figli e una moglie ad Auschwitz ed è stato imprigionato a Buchenwald. Ha voluto farla finita in un albergo, a settant'anni, pagando solo per due ore. Troppo poco per riuscire nell'intento. Per cui morirà in un ospedale lasciando dietro di sé uno strascico di storie incredibili e menzogne spudorate. Sì, perché quel favoloso bugiardo ha regalato ai propri figli molte versioni diverse della propria vita. Trent'anni dopo la sua morte tre di loro e la nipote Lily di sedici anni, che deve scrivere una relazione sul campo di concentramento di Buchenwald, si ritrovano assieme per la prima volta a Weimar. Ognuno ricorda un padre diverso: traditore, assente, inventore di storie. Ne scaturisce un weekend pieno di sorprese, incomprensioni, litigi, confessioni, risate e persino una cerimonia notturna clandestina in onore di Joschi, con finale alla Stazione di Polizia di Weimar. Con un romanzo intelligente e insolito, pieno di compassione e umorismo, Susann Pásztor ci conduce nella notte del Novecento e allo stesso tempo ci racconta una storia famigliare in cui tragedia e comicità vanno a braccetto.

Voto medio del prodotto:  5 (5 di 5 su 1 recensione)

5L'altra memoria, 30-01-2017
di - leggi tutte le sue recensioni
Un'adolescente, Lily, che insieme alla madre (ex punk) e a due zii (la sorellastra della madre, sionista convinta, e il suo altrettanto strambo fratellastro, conosciuto per l'occasione) decidono di ritrovarsi e festeggiare il centesimo compleanno del nonno Joschi, ex-detenuto nel campo di Buchenwald. Il dramma dell'Olocausto visto con occhi diversi, di chi non vive (o ha vissuto) direttamente ma recupera una storia familiare, fatta di bugie e di verità, comunque degna di esser ricordata.
Ritieni utile questa recensione? SI NO

Prodotti correlati