€ 9.50€ 10.00
    Risparmi: € 0.50 (5%)
Spedizione GRATUITAsopra € 25
Disponibile in 3/4 giorni lavorativi
Punti di ritiroScegli il punto di consegna
e ritira quando vuoiScopri come
L' estate del cane nero

L' estate del cane nero

di Francesco Carofiglio


18AppCarta docenteAcquistabile con il Bonus 18app
o la Carta del docente

Trama del libro

Estate 1975. Nello scenario di una Puglia misteriosa, tra la campagna e il mare, quattro ragazzi vivono un'esperienza che segnerà per sempre le loro esistenze. Matteo Leoni, un tredicenne timido e riservato con la passione per la scrittura e la cugina Valentina, sua coetanea bella e intelligente, gli altri amici. L'estate scivola tra escursioni avventurose, corse in bicicletta, presenze inquietanti, bagni notturni, rocambolesche vicende familiari, amori sotterranei, risse e scoperte stupefacenti. Sullo sfondo la traccia misteriosa della foresta, compatta e scura, disegnata a rilievo sulla campagna. Come un cane nero, che corre. Poi arriva settembre, e segnerà la linea di confine, imprevedibile, che dividerà le loro vite.

I libri più venduti di Francesco Carofiglio

Tutti i libri di Francesco Carofiglio

Acquistali insieme

Gli utenti che comprano L' estate del cane nero acquistano anche Michel et l'autre. Con CD Audio di Régine Boutégège € 9.12
L' estate del cane nero
aggiungi
Michel et l'autre. Con CD Audio
aggiungi
€ 18.62

Voto medio del prodotto:  3 (3.3 di 5 su 6 recensioni)

4Da ragazzo a uomo, 12-03-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
Matteo è un ragazzino che vive con la spensieratezza e l'innocenza del periodo adolescenziale durante il quale tutto tutto è possibile ma in cui si comincia a crescere e a sentirsi strani, forse inadeguato al nuovo mondo in cui ci si presta a vivere. Un'estate rovente e sconvolgente che trasforma il personaggio in adulto. Scritto con stile piacevole.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
1 Dolente diario estivo, 25-01-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
Dolente e' anche stata la lettura, pesante e priva di slancio. Assomiglia a tanti diarii adolescenziali tenuti nei cassetti in quasi tutte le case. Forse non tutti hanno fratelli grandi scrittori e non potranno mai vederlo pubblicato. Non e' un brutto libro, e' scritto decentemente ma non da niente, ed il giorno dopo e' scordato: Tipico libro che va a finire sulle bancarelle
Ritieni utile questa recensione? SI NO
3L'estate del cane nero, 08-02-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Non posso credere di essere così fuori dal mondo da aver preso questo volume convinto di ritrovarci l'avvocato Guerrieri o quanto meno una storia in stile "guerrieri" e solo dopo averlo finito e dopo averne parlato con qualcuno mi sono reso conto che ho letto il romanzo di un altro autore... Ancora non ci credo. Certo è, che se mi fossi reso conto che non si trattava di Gianrico Carofiglio forse non avrei mai preso in considerazione l'idea di leggerlo! Almeno mi è piaciuto!
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4L'estate del cane nero, 11-11-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
L'estate, l'adolescenza, gli amici, la prima cotta, l'inquietudine, il crescere anche dolorosamente: temi classici ma ben raccontati.
Insidioso
Ritieni utile questa recensione? SI NO
3Adolescenza, 08-11-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Insospettabilmente ci ho messo una settimana a finirlo. E sono molto in dubbio sul giudizio da dare a questo romanzo. L'ho letto perché mi ispirava la trama: una estate di fine infanzia, l'impatto con la crescita, con il dolore e con l'amore e un pizzico di mistero sullo sfondo. tema non originale, ma è tra i miei preferiti. Inoltre Carofiglio scrive bene. Eppure questo romanzo non mi ha colpito. forse perché l'autore è un po'troppo compiaciuto e retorico in alcuni momenti, rompendo la freschezza del racconto al passato con riflessioni da adulto alla Fabio Volo.
Inoltre mette tanta carne al fuoco, tantissima, senza sviluppare bene né l'intreccio, né i personaggi. Inoltre il mistero che fa da sfondo alla vicenda è davvero povero. Quindi l'impressione finale è di una potenzialità sprecata. Purtroppo il tema del racconto di formazione è bello ma abusato. Bisogna essere molto bravi come lansdale o come Ammaniti, per renderlo indimenticabile come la nostra adolescenza. O quella che avremmo voluto vivere.
Ritieni utile questa recensione? SI NO

Leggi anche le altre recensioni su L' estate del cane nero (6)


Prodotti correlati

Ultimi prodotti visti