€ 4.65€ 4.90
    Risparmi: € 0.25 (5%)
Normalmente disponibile in 1/2 giorni lavorativi

Disponibile in altre edizioni:

Estasi culinarie
Estasi culinarie(2016 - rilegato)
€ 8.80 € 8.36
Disponibilità immediata
Estasi culinarie
Estasi culinarie(2008 - brossura)
€ 15.00 € 14.25
Normalmente disponibile in 3/4 giorni lavorativi
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 25 euro!Scopri come
Estasi culinarie

Estasi culinarie

di Muriel Barbery


Normalmente disponibile in 1/2 giorni lavorativi
  • Editore: E/O
  • Collana: Tascabili e/o
  • Traduttori: Caillat E., Poli C.
  • Data di Pubblicazione: marzo 2010
  • EAN: 9788876418921
  • ISBN: 887641892X
  • Pagine: 139
  • Formato: brossura

Trama del libro

Nel signorile palazzo di rue de Grenelle, già reso celebre dall'"Eleganza del riccio", monsieur Arthens, il più grande critico gastronomico del mondo, il genio della degustazione, è in punto di morte. Il despota cinico e tremendamente egocentrico, che dall'alto del suo potere smisurato decide le sorti degli chef più prestigiosi, nelle ultime ore di vita cerca di recuperare un sapore primordiale e sublime, un sapore provato e che ora gli sfugge, il Sapore per eccellenza, quello che vorrebbe assaggiare di nuovo, prima del trapasso. Ha così inizio un viaggio gustoso e ironico che ripercorre la carriera di Arthens dall'infanzia ai fasti della maturità, attraverso la celebrazione di piatti poveri e prelibatezze haute cuisine. A fare da contrappunto alla voce dell'arrogante critico c'è la nutrita galleria delle sue vittime (i familiari, l'amante, l'allievo, il gatto e anche la portinaia Renée), ciascuna delle quali prende la parola per esprimere il suo punto di vista su un uomo che, tra grandezze pubbliche e miserie private, sembra ispirare solo sentimenti estremi, dall'ammirazione incondizionata al terrore, dall'amore cieco all'odio feroce. Il romanzo d'esordio di Muriel Barbery.

I libri più venduti di Muriel Barbery

Tutti i libri di Muriel Barbery

Recensioni degli utenti

Scrivi una nuova recensione su Estasi culinarie e condividi la tua opinione con altri utenti.


Voto medio del prodotto:  3.0 (3.1 di 5 su 22 recensioni)

3.0Fa venire l'acquolina!, 30-03-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
Col suo inconfondibile stile colto e raffinato, ancora una volta, come avvenuto con "L'eleganza del riccio" Muriel Barbery è riuscita a conquistarmi! E questa volta lo ha fatto raccontando una storia che fa letteralmente venire l'acquolina in bocca! L'autrice, infatti, si addentra in minuziose e approfondite descrizioni di succulenti ricette gastronomiche che, in alcuni casi, rasentano il limite della poesia. Romanzo che non ci si può assolutamente perdere se si ama lo stile letterario della Barbery.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
3.0Estasi culinarie. , 02-03-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
Libro molto interessante e poco impegnativo, dura poco e comunque è molto scorrevole! A me ha stupito non tanto la trama ed il tema della narrazione, ma quanto l'autrice riesce con questa semplice scrittura a paragonare in modo azzeccatissimo sensazioni volatili e eteree come quelle riferibili alla sfera del gusto. Un Libro che fa venire letteralmente l'acquolina in bocca..
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Appetitoso, 02-02-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
Acquistato senza troppa convinzione per ingannare il tempo durante un noioso viaggio in autobus, mi ha catturato pian piano e infine conquistata. Con la solita discutibile politica editoriale italiana è stato pubblicato in seguito a L'eleganza del riccio, ma in realtà è antecedente e l'ordine di lettura andrebbe rispettato.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
1.0Estasi culinarie, 29-07-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
La prima opera dell'autreice mi aveva colpito, questa invece mi ha sorpreso in negativo. Cominciamo dal titolo orrendamente tradotto: "Une gourmandise" l'avrei reso con "Una ghiottoneria" che è quella che va cercando il grande esperto di cucina sul suo letto di morte. Perché le estasi culinarie ci sono, vero, ma sono il filo su cui scorre il racconto. Una serie di siparietti in cui il sempre grande critico ci fa immergere in sapori, trovando le auliche parole per raccontarli. Ma non si capisce (o non capisco io) quanto ci sia di ironico (perché l'uso di quelle metafore potrebbe indurre) e quanto di falsamente vero.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
3.0Estasi culinarie, 10-07-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Il romanzo di esordio dell'autrice dell'Eleganza del riccio, con la sua scrittura veritiera e particolareggiata con questo libro rende partecipe il lettore nella ricerca del "sapore per eccellenza" che uno chef di fama internazionale prima del trapasso cerca di ritrovare attraverso un viaggio gustoso che ripercorre la sua carriera e i piatti tipici dell'arte povera.
Ritieni utile questa recensione? SI NO

Leggi anche le altre recensioni su Estasi culinarie (22)


Ultimi prodotti visti