€ 7.65€ 9.00
    Risparmi: € 1.35 (15%)
Spedizione GRATUITAsopra € 25
Normalmente disponibile in 3/4 giorni lavorativi

Disponibile in altre edizioni:

L' ereditiera veneziana
€ 9.66 € 11.36
Disponibile in 2/3 giorni lavorativi
Punti di ritiroScegli il punto di consegna
e ritira quando vuoiScopri come
L' ereditiera veneziana

L' ereditiera veneziana

di Fulvio Tomizza


  • Editore: Bompiani
  • Collana: Tascabili
  • Edizione: 4
  • Data di Pubblicazione: novembre 2000
  • EAN: 9788845244339
  • ISBN: 8845244334
  • Pagine: 177
  • Formato: brossura

PromozionePromozione Black Friday
18AppCarta docenteAcquistabile con il Bonus 18app
o la Carta del docente

Trama del libro

Da un raro libro di Gianrinaldo Carli, economista e poligrafo istriano, incentrato sull'affascinante moglie Paolina, morta a soli venticinque anni. Tomizza ha ricavato un romanzo di sorprendente vigore narrativo. Energica, pragmatica, ma anche dotata di una dolce femminilità, "instabile e irragiungibile" e "per nulla apatica con l'altro sesso", Paolina è una figura che sembra essere frutto della pura fantasia mentre la sua storia, come testimonia Tomizza, è vera e documentata. La vita della giovane ereditiera veneziana è breve ma molto intensa: Paolina si prende cura con saggezza e fermezza morale del patrimonio ereditato, senza lasciarsi inaridire, e dopo la gustosa commedia del fidanzamento si sceglie un marito come lo desidera e di cui s'innamora con passione sincera. Sullo sfondo di una Venezia carnevalesca, un po' reazionaria, un po' illuminista, Tomizza ricostruisce la storia di Paolina con compostezza di stile, rigore documentario e autentica partecipazione.

I libri più venduti di Fulvio Tomizza

Tutti i libri di Fulvio Tomizza

Voto medio del prodotto:  3 (3 di 5 su 1 recensione)

3Quanto sangue versato, 27-12-2011, ritenuta utile da 48 utenti su 52
di - leggi tutte le sue recensioni
Sì, questa storia di Paolina, moglie dell'illuminista Gianrinaldo Carli, sarebbe assolutamente interessante e da leggere, se non fosse che, sotto le apparenze di apertura, scientificità e ripudio delle pratiche parallele, la medicina di allora non conosceva altro che salassi, per qualsiasi malattia, e ciò in pieno XVIII secolo. Ma andiamo con ordine.
La figura femminile è perfettamente tracciata da Tomizza, forse invece non si rende tutta la giustizia dovuta alla figura del marito. Paolina, unica sopravvissuta di molti fratelli e sorelle, tutti morti prematuramente, trascina sino all'ultimo una vita attiva, ma funestata da una mancanza di salute che la costringe a separarsi dall'unico figlio, (affinché sia cresciuto tra persone sane) e la porterà a morire giovane in ogni caso.
Un libro da conoscere, anche da accettare. Per me non è stato facile.
Ritieni utile questa recensione? SI NO

Prodotti correlati

Ultimi prodotti visti