€ 9.50€ 10.00
    Risparmi: € 0.50 (5%)
Spedizione GRATUITAsopra € 25
Disponibile in 8/10 giorni lavorativi
Punti di ritiroScegli il punto di consegna
e ritira quando vuoiScopri come

C'era una volta... la televisione

di Silvia Moretti

  • Editore: ETS
  • Collana: A occhi aperti
  • Illustratore: Freschi K.
  • Data di Pubblicazione: marzo 2011
  • EAN: 9788846729507
  • ISBN: 8846729501
  • Pagine: 56
  • Formato: brossura
  • Età consigliata: 8 anni
18AppCarta docenteAcquistabile con il Bonus 18app
o la Carta del docente

Descrizione del libro

Paolo questa volta l'ha combinata grossa. La mamma l'ha messo in punizione: niente televisione per una settimana! Ma lui, con la complicità di una simpatica gatta, ha deciso di andare a casa del dirimpettaio, il signor Umberto. Spera di guardare la televisione da lui. Non sa però che il signor Umberto possiede un vecchio apparecchio televisivo degli anni Cinquanta. Ma come funzionava? E cosa guardava Umberto quand'era piccolo? Possibile che non ci fosse un televisore in tutte le case? E che non ci fossero i colori e nemmeno il telecomando? Alla scoperta di quella scatola magica che troppo spesso si dà per scontata, Paolo non s'accorge nemmeno di aver disobbedito alla mamma. Ha guardato la televisione dal signor Umberto? Sì, in un certo senso... ma spenta. "C'era una volta... la televisione" racconta la storia di un pomeriggio estivo all'insegna della curiosità in un singolare incontro tra didattica e narrazione. Età di lettura: da 8 anni.

Voto medio del prodotto:  4 (4 di 5 su 1 recensione)

4E conosciamola questa televisione!, 04-07-2011, ritenuta utile da 6 utenti su 6
di - leggi tutte le sue recensioni
Vi ricordate il librino di Karl Popper "Cattiva maestra televisione"? Bene. Mettetelo da parte. Questo è un libro (altrettanto sottile in verità) che dice ai bambini (e ai loro genitori, ai loro insegnanti, ai loro educatori) : non demonizziamo la televisione. Conosciamola anzitutto. Grazie ad una gatta di nome Pellacchia, un bambino come tutti i bambini, Paolo, entra nel soggiorno del vicino di casa, il signor Umberto. E cosa vede? Un televisore di quelli vecchi vecchi, di quando Umberto era bambino. Un oggetto che nasconde una storia che lascia incantato Paolo, e il piccolo lettore. La trama è un'espediente per far passare al lettore concetti, momenti di storia, riflessioni, nuove parole, per osservare meglio quel mezzo di comunicazione che ha modificato le nostre vite...
Ritieni utile questa recensione? SI NO