€ 4.99
EPUB non protetto
PDF non protetto
Mobipocket non protetto
Download immediato
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 25 euro!Scopri come
Non ti scordar di me. E-book

Non ti scordar di me. E-book

di Annalisa Orsenigo


Download immediato
  • Editore: LIBRINMENTE
  • Data di Pubblicazione: aprile 2016
  • Pagine: 80
  • Dimensione: 0.7 MB
  • Formato: EPUB
  • Protezione: Non Protetto
  • Dettagli Protezione: Nessuno
  • EAN: 9788897911494

Questo articolo è acquistabile
con il Bonus Cultura "18app"

« Oggi diventare mamma è una scelta di testa o di pancia?
Questo piccolo e prezioso libro sonda proprio questo aspetto, concentrando le riflessioni sulla genitorialità e su quanto questa incida nella psiche di donne e uomini che decidono di diventare una famiglia.
Un bambino che si trova a vivere in un ambiente in cui non sono presenti dinamiche intrise di colpe, rancori e rinunce rinfacciate, cresce all'interno di un contesto che lo riconosce non solo come “oggetto” da accudire ma lo porta a divenire un potenziale adulto, sano e carico di valore propositivo nei confronti del futuro e delle persone.
Non sempre, purtroppo, Famiglia è sinonimo di serenità.
Diventare genitori non è facile. Non dovrebbe essere una richiesta sociale o una necessità data dal “dover essere qualcuno” solo se si mette al mondo un figlio.
Essere genitore è una giornaliera e faticosa esperienza che richiede ascolto, accoglienza, confronto e dialogo.
In questo libro vengono toccati diversi argomenti legati alla genitorialità.
Dalle mamme bambine alle sofferenze fetali, dagli aborti terapeutici alle adozioni, la visuale è ad ampio spettro e da ogni singolo capitolo si possono trarre riflessioni importanti su come comprendere alcuni meccanismi che, se riconosciuti, possono essere interrotti poiché, come dice Annalisa Orsenigo nella sua premessa, « […] nelle infinite differenze, l'essere umano si ripropone con i suoi dubbi, i suoi interrogativi e i suoi limiti cui tutti siamo accomunati ».
Siamo tutti inseriti in una grande ruota. Siamo tutti al cospetto di noi stessi quando ci rivolgiamo ad un ragazzino; non siamo noi che ci dobbiamo realizzare attraverso chi abbiamo generato ma ci spetta il dovere, in quanto adulti, di dare loro la possibilità di costruirsi come individui liberi e responsabili.
Il desiderio è quello di offrire al lettore uno spunto utile ed interessante per trovare qualcosa in cui rispecchiarsi e su cui riflettere ».


Ultimi prodotti visti