€ 32.00
PDF protetto da Adobe DRM
Download immediato
Welfare aziendale e benessere della persona. E-book

Welfare aziendale e benessere della persona. E-book

di AA. VV.


Download immediato
18AppCarta docenteAcquistabile con il Bonus 18app
o la Carta del docente
Lo standard Family Audit è uno strumento manageriale pensato per promuovere cambiamenti culturali e organizzativi in Aziende, Comuni ed Enti non profit, consentendo di adottare delle politiche di gestione del personale orientate al loro benessere. Nel 2010 è stato sottoscritto fra il Governo e la Provincia Autonoma di Trento un Protocollo di Intesa per trasferire a livello nazionale lo standard Family Audit. Nel 2012 ha fatto seguito un accordo tra il Dipartimento per le Politiche della Famiglia e la Provincia stessa, per estendere la sperimentazione su scala nazionale. La prima sperimentazione ha permesso a 50 organizzazioni di elaborare piani pluriennali di intervento e di acquisire, alla fine del processo di audit, il marchio.
Nella prima parte del Rapporto viene presentata una riflessione sull'ecosistema famiglia-lavoro e sulle sue future potenzialità. Segue una presentazione degli strumenti dello standard che la PAT sta da tempo utilizzando. La prima parte propone anche una prima e interessante analisi delle relazioni tra Family Audit e produttività delle aziende, concludendosi con l'apertura di prospettive future dello strumento.
Nella seconda parte si presentano i risultati di una ricerca volta a comprendere come le misure di welfare aziendale attuate grazie ai piani di Family Audit, siano state valutate dai dipendenti rispetto a tre specifiche aree di benessere: personale, lavorativo e familiare. Relativamente a quest'ultima area, sono stati ascoltati anche i partner dei lavoratori così da provare a rilevare l'influenza delle misure sulla loro vita familiare.
Ne emerge uno spaccato estremamente interessante di quello che in letteratura viene tematizzato come work & family enrichment, cioè la possibilità che alcune policies aziendali hanno di capacitare i lavoratori rispetto alla qualità di vita personale, all'impegno e alle relazioni nel contesto di lavoro, fino alla conciliazione tra tempi di vita familiare e lavorativa.

Riccardo Prandini è professore ordinario di Sociologia dei processi culturali e comunicativi presso l'Alma Mater Studiorum - Università di Bologna, Dipartimento di Scienze Politiche e Sociali.

Luciano Malfer è dirigente dell'Agenzia provinciale per la famiglia, la natalità e le politiche giovanili della Provincia Autonoma di Trento.

Indice
Ugo Rossi, Presentazione
Giuseppe di Donato, Presentazione
Paola Borz, Presentazione
Parte I. Una nuova architettura dei servizi per il benessere: il caso degli interventi vita-lavoro
Luciano Malfer, L'ecosistema vita-lavoro
Lucia Claus, L'Audit familiare: benessere organizzativo e produttività aziendale
Pietro Marzani, Gli strumenti del Family Audit
Luciano Malfer, Prospettive future
Parte II. Lo standard Family Audit: la ricerca sulla prima sperimentazione nazionale
Riccardo Prandini, Work-Family Balance e dispositivi di conciliazione: un pluriverso in una bottiglia
Matteo Orlandini, I piani di attività delle aziende che partecipano alla sperimentazione del Family Audit
Francesca Cremonini, I dipendenti, le loro famiglie e le azioni di conciliazione famiglia-lavoro
Francesca Cremonini, Il benessere personale e le misure di Family Audit
Matteo Orlandini, Il benessere lavorativo e le misure di Family Audit
Elena Macchioni, Valerio Vanelli, Il benessere familiare e le misure di Family Audit
Elena Macchioni, Valerio Vanelli, Il benessere familiare e le misure di Family Audit: il punto di vista dei partner dei dipendenti
Riccardo Prandini, Conclusioni: prospettive e potenzialità dello standard Family Audit
Francesca Cremonini, Appendice metodologica
Riferimenti bibliografici
Notizie sugli autori.


Ultimi prodotti visti