€ 50.96
PDF protetto da Watermark
Download immediato
Il reciproco riconoscimento alle decisioni in absentia. E-book

Il reciproco riconoscimento alle decisioni in absentia. E-book

di Maria Francesca Cortesi


Download immediato
  • Editore: Altalex
  • Data di Pubblicazione: maggio 2016
  • Dimensione: 2.17 MB
  • Formato: PDF
  • Protezione: Watermark
  • Dettagli Protezione: Nessuno
  • EAN: 9788865043578
18AppCarta docenteQuesto articolo è acquistabile
con il Bonus 18app o la Carta del docente
Un set di eBook per offrire un primo commento, ad opera di esperti del settore, di tutti i decreti legislativi coinvolti nella RIFORMA DELLA GIUSTIZIA PENALE.

Il Consiglio dei Ministri ha approvato, tra febbraio e marzo 2016, una serie di provvedimenti che, recependo varie decisioni quadro, modificano il nostro processo penale.

Schemi, approfondimenti e note di lettura -che caratterizzano questi eBook- forniscono una guida indispensabile per chi vuole comprendere i cambiamenti apportati da questa riforma.

Questo set di eBook, acquistabile in un’unica soluzione, è composto da:

La depenalizzazione e i nuovi illeciti civili > disponibile dal 10 maggio
Il reciproco riconoscimento delle decisioni in absentia > disponibile dall'11 maggio
Il blocco dei beni e il sequestro probatorio > disponibile dall'11 maggio
La prevenzione e la risoluzione dei conflitti nei procedimenti penali > disponibile dall'11 maggio
Squadre investigative comuni: le norme di attuazione della decisione quadro > disponibile dal 18 maggio
Le misure alternative alla detenzione > disponibile dal 18 maggio
Il reciproco riconoscimento delle sanzioni pecuniarie > disponibile dall'1 giugno
Per ciascun titolo, non appena disponibile, viene inviata una e-mail con il link per scaricare l'eBook.

La depenalizzazione e i nuovi illeciti civili
L'eBook analizza le disposizioni introdotte dai D.Lgs. n. 7 e n. 8 del 15 gennaio 2016 i quali hanno innovato profondamente il sistema penale, abrogando molti reati, depenalizzando numerose violazioni ed introducendo un nuovo apparato sanzionatorio civile ed amministrativo col chiaro intento di ridurre i procedimenti penali.

Il reciproco riconoscimento delle decisioni in absentia
L'eBook illustra il D.Lgs. n. 31/2016 col quale è stata data attuazione alla decisione quadro n. 2009/299/GAI del Consiglio, che rafforza i diritti processuali delle persone. Con tale decreto si è promossa, inoltre, l'applicazione del principio del reciproco riconoscimento delle decisioni che sono state pronunciate in assenza dell'interessato al processo.

Il blocco dei beni e il sequestro probatorio
L'eBook esamina il D.Lgs. n. 35/ 2016 che attua la decisione quadro n. 2003/577/GAI del Consiglio relativa all'esecuzione nell'Unione Europea dei provvedimenti di blocco dei beni o di sequestro probatorio rivelandosi un indispensabile supporto interpretativo e pratico per gli operatori del diritto.

La prevenzione e la risoluzione dei conflitti nei procedimenti penali
L'eBook analizza il D.Lgs. 29/2016 che attua a livello interno la Decisione quadro 2009/948/GAI, nata con il duplice intento di garantire il diritto di un accusato ad essere perseguito una sola volta e di prevenire e risolvere i conflitti giurisdizionali tra Stati dell'Unione Europea.

Squadre investigative comuni: le norme di attuazione della decisione quadro
L'eBook approfondisce il D.Lgs. n. 34/2016 attuativo della decisione quadro numero 2002/465/GAI che si occupa delle squadre investigative comuni, costituite nel caso in cui vi sia l'esigenza di compiere o coordinare indagini particolarmente complesse in più Stati membri dell'Unione Europea

Le misure alternative alla detenzione
L’eBook tratta il decreto legislativo n. 36/2016, un provvedimento di peculiare interesse che si ascrive nel novero degli strumenti che si sono succeduti numerosi al fine di rafforzare la cooperazione giudiziaria e di polizia all’interno dell’Unione in modo da garantire maggiore sicurezza per tutti i cittadini.

Il reciproco riconoscimento delle sanzioni pecuniarie
Tentare di semplificare l’esecuzione delle sanzioni pecuniarie nei casi transfrontalieri, in qualsiasi paese dell’Unione europea (UE) siano state emesse, contribuisce a garantire la parità di trattamento dei cittadini dell’Unione. Questo lo scopo dell’attuazione della decisione quadro 2005/214/GAI che viene analizzata in questo eBook.