€ 19.99
Prodotto momentaneamente non disponibile
Tutti i romanzi 2. E-book

Tutti i romanzi 2. E-book

di Sophie Hannah


Prodotto momentaneamente non disponibile
  • Tradotto da: Serena Lauzi
  • Editore: Garzanti
  • Data di Pubblicazione: novembre 2016
Questo articolo è acquistabile
con il Bonus Cultura "18app"
LA CULLA BUIA.
’incubo inizia sempre nello stesso modo. Appena sveglia al mattino corri subito verso la culla per vedere il tuo bambino. Ma il piccolo è immobile, e non respira più… Per molte donne questo è solo un brutto sogno. Per Helen, Ray e Sarah, invece, l’incubo non è mai finito. Il loro bambino è morto davvero. Accusate di infanticidio hanno subito lunghi processi prima che di essere scagionate. «Morte in culla» è il verdetto. Fliss Benson è una giovane produttrice televisiva a cui viene chiesto di girare un documentario sulla loro vicenda. Vittime di un errore giudiziario o pericolose assassine? A Fliss il progetto non piace, perché riapre in lei una ferita mai sanata che riguarda il suo passato, e vorrebbe rinunciare. Però riceve un biglietto oscuro e ricattatorio. A indagare sulla minaccia è la poliziotta Charlie Zailer, la quale scopre che un biglietto identico è stato inviato anche alle tre donne madri. E quando vengono trovate assassinate una dopo l’altra, Fliss capisce di essere maledettamente in pericolo…

NON È COME PENSI.
Connie Bowskill sta consultando per l’ennesima volta un sito di annunci immobiliari. La villetta al numero 11 di Bentley Grove è in vendita. A Connie piace, ma quando clicca sul tour virtuale, le si apre davanti una scena da incubo. Nel salotto c’è il cadavere di donna in un lago di sangue. Connie, presa dal panico, corre a svegliare il marito Kit. Ma quando lui arriva, la donna non c’è più. Kit è dubbioso e non crede a quello che Connie ha visto... Lei però non si lascia scoraggiare. Telefona a una sua vecchia conoscenza, il poliziotto Simon Waterhouse. Anche lui ritiene che si tratti di una storia inverosimile e sospetta che Connie possa essere psicologicamente instabile. Ma quando un’altra donna si presenta in commissariato affermando di aver visto la stessa scena alla medesima ora, Simon decide di occuparsi del caso.

NON L’HO MAI DETTO.
Amber Hewerdine è la madre perfetta di due bambine adorabili, anche loro perfette. Ma non sono sue. Dinah e Nonie sono figlie di Sharon, la migliore amica di Amber, morta un anno prima nell’incendio doloso della sua casa. Durante una terapia di ipnosi per curare un problema di insonnia, Amber sussurra una frase sconnessa e apparentemente insensata, che la collega alla morte di Sharon. Parole insignificanti niente per lei, ma che la costringono a chiedersi chi è veramente: una madre perfetta o un’assassina inconsapevole e spietata? La risposta è difficile, ma va trovata subito, perché, due ore dopo, la polizia ferma Amber sospettandola di omicidio. Ricercare la verità, per il detective Simon Waterhouse e sua moglie Charlie Zailer, è come calarsi in un pozzo scuro, dove si nascondono i segreti sepolti della famiglia di Amber.

NON FIDARTI.
Quando il suo volo viene cancellato, Gaby è costretta a passare la notte in un hotel e si trova a dividere la stanza con un’altra passeggera, Lauren. È una sconosciuta, ma la fissa con terrore. Curiosa, Gaby scopre tramite Internet che il nome di Lauren è legato all’unico uomo che Gaby abbia mai amato, Tim. Adesso è in prigione e ha confessato di aver ucciso sua moglie. Gaby sente riaffiorare un passato con cui non ha mai chiuso i conti, ma di una cosa è certa: Tim non può essere colpevole. E ora lei deve scoprire cosa volevano dirle gli occhi spaventati di Lauren. Ma nessuno le crede, e i due detective che seguono le indagini, Simon Waterhouse e Charlie Zailer, si trovano davanti un muro di omertà.