€ 18.05€ 19.00
    Risparmi: € 0.95 (5%)
Disponibile in 2/3 giorni lavorativi

Disponibile in altre edizioni:

Il domenicano bianco
€ 11.77 € 12.39
Disponibilità immediata
Il domenicano bianco
Il domenicano bianco(2019 - brossura)
€ 21.85 € 23.00
Disponibile in 2/3 giorni lavorativi
Punti di ritiroScegli il punto di consegna
e ritira quando vuoiScopri come
Il domenicano bianco

Il domenicano bianco

di Gustav Meyrink

  • Editore: Bietti
  • Collana: L'archeometro
  • A cura di: G. De Turris
  • Traduttore: Evola J.
  • Data di Pubblicazione: novembre 2012
  • EAN: 9788882482732
  • ISBN: 8882482731
  • Pagine: 290
  • Formato: rilegato
18AppCarta docenteAcquistabile con il Bonus 18app
o la Carta del docente

Trama del libro

In una cittadina dai tratti opachi e misteriosi, Cristoforo Colombaia è chiamato dalla singolare figura del domenicano bianco a portare a compimento il lavoro dei suoi avi; si trova così catapultato in una dimensione sovrannaturale dell'esistenza, che fa irruzione nel mondo reale, sconvolgendone l'ordine. I confini tra sogno e realtà sono ormai dissolti. La sua missione lo condurrà a lottare contro la Testa della Medusa, simbolo della controiniziazione moderna e delle pseudospiritualità del nostro tempo, per riaffermare una concezione eroica e spirituale dell'esistenza. Alla trasmutazione finale potrà giungere solo attraverso la mediazione della femminilità, frutto dell'incontro tra discipline orientali e tradizione occidentale. L'Archeometro presenta uno dei classici della letteratura esoterica, riproposto nella traduzione di Julius Evola, in una nuova edizione annotata e corredata da un'appendice dedicata alla dimensione iniziatica della scrittura di Gustav Meyrink.


Voto medio del prodotto:  4 (4 di 5 su 1 recensione)

4Un racconto delicato, 21-11-2011, ritenuta utile da 48 utenti su 51
di - leggi tutte le sue recensioni
Premetto che ho letto questo libro in una versione piuttosto vecchia, con traduzione di Julius Evola. La lingua impiegata era nostalgica, a dir poco, affascinante, ma tramontata. Non posso quindi valutare gli esiti linguistici di questa edizione, ma senza dubbio, ritengo che il contenuto del libro sia molto bello, degno di un artista minore, non per ciò meno artista.
La delicata vicenda dell'orfano Cristoforo, adottato dal suo stesso padre, amato e preparato per una missione di amore e di benessere per gli altri uomini, è suggestiva e abbastanza riuscita sul piano narrativo. Meyrink è scrittore da conoscere, soffocato tuttavia dai giganti suoi contemporanei e presentato come un esperto di esoteria. Non mi trovo d'accordo su quest'ultimo punto, ma ribadisco la grande fantasia dell'autore e la sua impeccabile scrittura.
Ritieni utile questa recensione? SI NO