€ 15.30€ 18.00
    Risparmi: € 2.70 (15%)
Spedizione GRATUITAsopra € 25
Disponibile in 3/4 giorni lavorativi

Disponibile in altre edizioni:

Dolore
Dolore(2018 - brossura)
€ 8.07 € 9.50
Disponibile in 3/4 giorni lavorativi
Punti di ritiroScegli il punto di consegna
e ritira quando vuoiScopri come
Dolore

Dolore

di Zeruya Shalev


  • Editore: Feltrinelli
  • Collana: I narratori
  • Traduttore: Loewenthal E.
  • Data di Pubblicazione: giugno 2016
  • EAN: 9788807031939
  • ISBN: 8807031930
  • Pagine: 286
  • Formato: brossura
18AppCarta docenteAcquistabile con il Bonus 18app
o la Carta del docente

Trama del libro

Iris - quarantacinque anni, sposata, con due figli - pensa di aver lasciato dietro di sé i due grandi traumi della sua vita: l'abbandono da parte del primo amore, Eitan, che l'ha portata giovanissima a desiderare la morte e, anni dopo, l'attentato di cui è stata vittima che l'ha portata tra la vita e la morte. Ma a distanza di dieci anni da quell'attentato, Iris non si aspetta il riaffiorare del dolore fisico, di quei ricordi terribili, ma soprattutto non si aspetta di rincontrare per caso Eitan. Se a questo si aggiungono il sospetto che il marito Michi abbia un'amante e la preoccupazione per la figlia, plagiata da un uomo molto più grande di lei, la vita di Iris sembra andare di nuovo in frantumi e la situazione diventa ingestibile.
Dolore di Zeruya Shalev è un romanzo che scava in profondità nelle ferite. Quelle di Iris, la protagonista, sembrano veramente incurabili. Dopo dieci anni dall’attentato terroristico che l’ha colpita e ferita quasi a morte, la donna non riesce a dimenticare quell’incredibile dolore che le fa tornare alla mente il terrorista che si è fatto esplodere accanto a lei. Il suo matrimonio non sembra andare molto bene, è in una fase statica in cui ogni cosa appare immobile. I figli ormai sono grandi e sono indipendenti e così quando nella vita di Iris riappare Eitan qualcosa sembra tremare e far crollare quell’immobilità in cui la sofferenza si incastra perfettamente. Lui è l’amore della sua vita, quell’amore che l’ha fatta tanto soffrire e che poi, con il tempo, è riuscita a dimenticare per far posto ad altro. La sua riapparizione però è forte e, quando lo rivede, per Iris è come se non fosse passata neppure una sola giornata. Il romanzo della scrittrice di maggior successo in Israele, già autrice bestseller di molti libri e di Quel che resta della vita descrive bene la ventata di passione e di gioia che ritornano nella vita di Iris dopo anni di stallo. Ma un amore di gioventù può curare le ferite e un dolore che sembra sempre incolmabile? E vale la pena di far soffrire le persone vicine per qualcosa che potrebbe scomparire da un momento all’altro? Molto amato nella sua Gerusalemme e acclamato da scrittori del calibro di Amos Oz, Dolore cerca di mostrare al lettore la sofferenza contemporanea, la necessità impellente di risolverla con il cuscino dei sentimenti.

I libri più venduti di Zeruya Shalev

Tutti i libri di Zeruya Shalev

Recensioni degli utenti

Scrivi una nuova recensione su Dolore e condividi la tua opinione con altri utenti.


Voto medio del prodotto:  4 (4 di 5 su 1 recensione)

4Molto interessante, 18-02-2017, ritenuta utile da 1 utente su 2
di - leggi tutte le sue recensioni
Molto interessante, questo libro parla di amore e dolore, indissolubilmente legati. Parla dell'amore per il marito, per i figli, per un antico fidanzato mai dimenticato; e parla del dolore, quello fisico (la protagonista è scampata per miracolo ad un attentato terroristico a Tel Aviv), che ora, dopo 10 anni, riesplode. E con questo dolore rinasce l'amore, ma anche il dolore stesso, per un vecchio fidanzato che l'aveva lasciata tanti anni fa. È un libro da cui non riesci più a staccarti, e nel quale ti rispecchi, anche se non con le stesse modalità, perché i dolori e l'amore sono universali. L'unico aspetto che non mi e piaciuto (ma e un gusto personale), è la scelta del tempo presente durante tutta la narrazione, che a me dà leggermente fastidio.
Ritieni utile questa recensione? SI NO

Ultimi prodotti visti