€ 9.50
Prodotto momentaneamente non disponibile
Inserisci la tua e-mail per essere informato appena il libro sarà disponibile:
 

Disponibile in altre edizioni:

Il dolore perfetto
€ 9.50 € 8.93
Disponibilità immediata
Il dolore perfetto
Il dolore perfetto(2004 - rilegato)
€ 17.60 € 14.96
Normalmente disponibile in 1/2 giorni lavorativi
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 25 euro!Scopri come
Il dolore perfetto

Il dolore perfetto

di Ugo Riccarelli


Prodotto momentaneamente non disponibile
  • Editore: Mondadori
  • Collana: Oscar bestsellers
  • Data di Pubblicazione: settembre 2005
  • EAN: 9788804537618
  • ISBN: 8804537612
  • Pagine: 325
  • Formato: brossura

Trama del libro

Due storie di famiglie parallele, ma destinate a incontrarsi. Quella del Maestro, giovane anarchico che arriva da Sapri, alla fine dell'Ottocento, per insegnare in un paesino della Toscana, dove si stabilirà avendo dalla vedova Bartoli numerosi figli dai nomi emblematici: Ideale, Libertà e Cafiero. E quella di Rosa e Ulisse Bertorelli, commerciante di maiali, da cui nasceranno Annina e Achille. L'amore tra Annina e Cafiero è solo un momento dell'intreccio di vicende pubbliche e private, realistiche e fantastiche, che l'autore costruisce in questo romanzo, epopea di drammi e di ideali, di personaggi all'altezza dei grandi sommovimenti della storia.

I libri più venduti di Ugo Riccarelli:

Tutti i libri di Ugo Riccarelli

Voto medio del prodotto:  4.5 (4.4 di 5 su 8 recensioni)

5.0Meraviglioso, 16-04-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
Meritevole del premio strega, il romanzo struggente e intenso di Riccarelli segna il cuore del lettore. Il dolore perfetto è una storia profonda e delicata, capace di scoinvolgere e allo stesso tempo intenerire dinnanzi a uno stile perfettamente puntuale e licenzioso, nel pretesto di una scrittura e di un modo di raccontare fresco e dinamtico come pochi.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Avvincente!, 30-03-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
E' un'avvincente saga familiare che si dipana nel corso dell'800 fino al '900, attraversando tutti i grandi eventi che hanno interessato positivamente e, più spesso, negativamente gli esseri umani, illudendoli in modo tragico e irreversibile, come è avvenuto per la grande utopia socialista. Un libro di notevole spessore, scritto in uno stile sobrio ed elegante.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Il dolore perfetto, 05-08-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Quello che rimane dopo la lettura è un sentimento di profonda, abissale, malinconia, lascia fotografie in bianco e nero, seppiate, lascia ricordi di persone mai incontrate ma vive, tutte lontane nel tempo - e per questo mitiche. Forse è la Storia dei nostri bisnonni, che si è persa nell'indifferenza di questi tempi liquidi e virtuali. Sono ciottoli duri e pesanti, di fatiche e figli, di botte e guerra, di stupore; sono i nostri Padri e le nostre Madri, radici perse in un passato remoto di una Italia sparita, sopratutto negli animi.
Riccarelli da' il senso delle vite utili e di quelle da comparsa - e tutte si spegneranno in un amen, o anche meno; da' il senso di dolori perfetti che ci sottintendono e che, come muscoli eterei, ci disegnano nei nostri destini. Quei dolori perfetti a cui non riusciremo a sfuggire e grazie ai quali possiamo comprendere queste storie, grezze e rare come dolomia.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Il dolore perfetto, 21-07-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
A volte il panorama letterario italiano riesce a regalare ottime opere. La storia è bella, piena di fascino, consente uno sguardo sulle vicende italiane dal risorgimento al fascismo da punti di vista insoliti, come lo sono in genere punti di vista dei perdenti con le loro stimolanti singolarità, qui gli anarchici e la piccola borghesia toscana in formazione. Non mi ha convinto la scrittura un po' troppo arzigogolata e barocca, se il modello è Gadda siamo distanti.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
3.0Niente di speciale, 11-12-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Ho letto questo libro poco tempo fa, ma mi aspettavo molto di più in realtà, poiché ha vinto il premio strega del 2004; ma in fondo però non è poi cosi tanto brutto.
Si senti il dolore perfetto, ma la storia coinvolge veramente poco, i personaggi sono descritti in maniera grottesca, e succede tutto troppo rapidamente.
Ritieni utile questa recensione? SI NO

Leggi anche le altre recensioni su Il dolore perfetto (8)