€ 9.00
Prodotto momentaneamente non disponibile
Inserisci la tua e-mail per essere informato appena il libro sarà disponibile:
 
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 25 euro!Scopri come
Punti di ritiroScegli il punto di consegnae ritira quando vuoiScopri come
Il dizionario del diavolo

Il dizionario del diavolo

di Ambrose Bierce


Prodotto momentaneamente non disponibile
  • Editore: BUR Biblioteca Univ. Rizzoli
  • Collana: Minima
  • Traduttore: Bortoluzzi L.
  • Data di Pubblicazione: maggio 2014
  • EAN: 9788817074605
  • ISBN: 8817074608
  • Pagine: 167
  • Formato: brossura

Questo articolo è acquistabile
con il Bonus Cultura "18app"

Descrizione del libro

Siamo abituati a pensare a un dizionario come a un testo autorevole, un riferimento capace di svelarci il significato di parole o espressioni che non conosciamo. "Il Dizionario del Diavolo" di Ambrose Bierce, non a caso detto Bitter (l'Amaro), sovverte questa funzione rassicurante. Smascherando sul filo di una tagliente ironia le distorsioni linguistiche che spesso nascondono comportamenti deplorevoli o quantomeno discutibili, Bierce polemizza contro la falsità dilagante e porta in scena l'ignobile teatrino dell'ipocrisia umana, che stravolge e svuota valori e ideali da qualunque valenza profonda. Dall'amore alla morte, dalla guerra alla politica, passando per lavoro, religione, editoria e varie amenità, l'antidizionario di Bierce include lo scibile umano in un abbraccio acidulo e sarcastico che cambierà il vostro modo di guardare il mondo.

I libri più venduti di Ambrose Bierce

Tutti i libri di Ambrose Bierce

Voto medio del prodotto:  0 (0 di 5 su 0 recensioni)

1Un autore sopravvalutato, 23-11-2011, ritenuta utile da 1 utente su 1
di - leggi tutte le sue recensioni
Ogni tanto capita di trovare la citazione di qualche mordace voce di questo particolare Dizionario, riportata da altri autori; questo potrebbe far venire la curiosità di leggere per intero la più famosa opera di Bierce. Ma chi lo facesse, rimarrebbe profondamente deluso, scoprendo che le voci già lette in citazione sono in realtà le uniche veramente felici e sagaci in un mare di banalità; d'altronde anche il curatore della versione italiana, Giancarlo Buzzi, nell'Introduzione lo fa notare ("una insufficiente attenzione all'entità dei temi, per cui vengono trascinati nel gioco satirico anche personaggi e cose del tutto irrilevanti, con avvolte cadute addirittura nella banalità e nel goliardismo") . Certamente non aiuta neanche la traduzione che non sembra riuscire a riproporre la sagacia che in lingua originaria potrebbe apparire più spontanea.
Ciò non toglie che alcune voci del "The Cynic's Word Book" (titolo originale) siano davvero ben riuscite, facendo sorridere e riflettere sulla società in cui viviamo. In ultimo va segnalato preventivamente, a chi volesse accostarsi all'opera, che in essa alcuni passaggi potrebbere sembrar scadere nel blasfemo quando l'argomento trattato riguarda la religione.
Ritieni utile questa recensione? SI NO