€ 16.99€ 19.99
    Risparmi: € 3.00 (15%)
In pubblicazione
Inserisci la tua e-mail per essere informato appena il libro sarà acquistabile:
 
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 25 euro!Scopri come
Punti di ritiroScegli il punto di consegnae ritira quando vuoiScopri come

Ne hai uno usato?
Vendilo!
Dislessia e riabilitazione. Leggio Elettrico (LE): apparecchio didattico-isocinetico per la lettura cartacea che migliora la visione e l'apprendimento

Dislessia e riabilitazione. Leggio Elettrico (LE): apparecchio didattico-isocinetico per la lettura cartacea che migliora la visione e l'apprendimento

di Domenico Carrella


In pubblicazione
  • Editore: Liguori
  • Data di Pubblicazione: giugno 2019
  • EAN: 9788820768065
  • ISBN: 8820768062
  • Pagine: 224

 Questo prodotto appartiene alla promozione  Sconti Potenti! Università  e Professionale

Questo articolo è acquistabile
con il Bonus Cultura "18app"

Descrizione del libro

Nel secondo volume si descrive la funzione del leggio elettrico (LE), brevetto europeo, una nuova tecnologia per la mente che, associata al Trattamento integrato oculare (TIO) della dislessia superficiale, produce effetti positivi immediati sull'attenzione, sulla concentrazione e sul ritmo, che migliorano la comprensione, l'apprendimento e la memorizzazione del testo. L'apparecchio didattico-isocinetico è dotato di una guida visiva automatica multimodale, il punto luminoso mobile-laser (PLM-L), che rappresenta l'evoluzione delle guide visive manuali come la mascherina con finestrella mobile per la lettura proposta dagli scienziati cognitivi Geiger G., Lettvin J. Y. & Zegarra-Moran, O. (1999, 2000) del centro per l'apprendimento biologico e computazionale del Massachusetts Institute of Technology (MIT) di Cambridge, negli USA, per il trattamento visivo del "Disturbo Centro-Periferia". Il PLM-L del LE, comandato attraverso la tastiera dal lettore, elimina, durante il suo spostamento sulla riga, l'azione dei distrattori sulla mente e funge da sostegno "sia per fissare correttamente lo sguardo sulle parole e migliorare la visione, sia per spostare l'occhio in modo regolare sulle righe"