€ 8.46€ 9.00
    Risparmi: € 0.54 (6%)
Normalmente disponibile in 1/2 giorni lavorativi

Disponibile in altre edizioni:

Il disagio della libertà. Perché agli italiani piace avere un padrone
€ 15.00 € 7.50
Normalmente disponibile in 2/3 giorni lavorativi
Il disagio della libertà. Perché agli italiani piace avere un padrone
€ 11.00 € 9.35
Normalmente disponibile in 4/5 giorni lavorativi
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 25 euro!Scopri come
Punti di ritiroScegli il punto di consegnae ritira quando vuoiScopri come
Il disagio della libertà. Perché agli italiani piace avere un padrone

Il disagio della libertà. Perché agli italiani piace avere un padrone

di Corrado Augias


Normalmente disponibile in 1/2 giorni lavorativi

Questo articolo è acquistabile
con il Bonus Cultura "18app"

Descrizione del libro

In novant'anni di storia, dal 1922 al 2011, abbiamo avuto il Ventennio fascista e il quasi-ventennio berlusconiano: per poco meno di metà della nostra vicenda nazionale abbiamo scelto di farci governare da uomini con una evidente, e dichiarata, vocazione autoritaria. Perché? Una risposta possibile è che siamo un popolo incline all'arbitrio, ma nemico della libertà. Vantiamo record di evasione fiscale, abusi edilizi, scempi ambientali. Ma anche di compravendita di voti, qualunquismo: in poche parole una tendenza ad abdicare alle libertà civili su cui molti si sono interrogati. Da Leopardi a Carducci che dichiarava "A questa nazione, giovine di ieri e vecchia di trenta secoli, manca del tutto l'idealità", fino a Gramsci che lamentava un individualismo pronto a confluire nelle "cricche, le camorre, le mafie, sia popolari sia legate alle classi alte". Per tacere di Dante con la sua invettiva "Ahi serva Italia, di dolore ostello!" e di Guicciardini con la denuncia del nostro amore per il "particulare". Con la libertà vera, faticosa, fatta di coscienza e impegno sembriamo trovarci a disagio, pronti a spogliarcene in favore di un qualunque Uomo della Provvidenza. Questo libro, un'indagine colta e curiosa su una pericolosa debolezza del nostro carattere, è anche un appello a ritrovare il senso alto della politica e della condivisione di un destino. La libertà, intesa come il rispetto e la cura dei diritti di tutti, non è un'utopia da sognare ma un traguardo verso cui tendere.

Tutti i libri di Corrado Augias

Voto medio del prodotto:  3 (3.2 di 5 su 6 recensioni)

4Disagio e peso della libertà. , 28-02-2013, ritenuta utile da 2 utenti su 2
di - leggi tutte le sue recensioni
Questo libro di Corrado Augias andrebbe letto unitamente a quello di Gherardo Colombo "Il Grande Inquisitore - da I Fratelli Karamazov di Dostoevskij - Il Peso della Libertà". Leggerli entrambi aiuterebbe gli italiani a informarsi, ponderare e guardarsi intorno con senso critico.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4La libertà del servo , 28-05-2012, ritenuta utile da 4 utenti su 5
di - leggi tutte le sue recensioni
Studio intelligente, interessante, originale, con molti riferimenti letterari, sociologici, economici, oltre che bibliografici per chi volesse approfondire a ritroso il lavoro di scavo che ha portato alla costruzione di questo libro. Lettura consigliata, per comprendere chi siamo, intesi come popolo, e il perché dei nostri difetti, diciamo così, "strutturali".
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4Approfondito, 21-02-2012, ritenuta utile da 6 utenti su 6
di - leggi tutte le sue recensioni
Il ritratto che Augias fa degli italiani non è di certo lusinghiero, però c'è più di un fondo di verità. Lo scrittore affronta tanti argomenti diversi, senza concentrarsi su uno in particolare ma passando da un pensiero all'altro in maniera molto ordinata e con uno schema ben preciso. C'è veramente da restare senza parole, certo Augias non ci racconta nulla che non sospettassimo già ma leggere la verità scritta nero su bianco è molto sconvolgente.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
3Benino, 15-02-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
Augias non racconta nulla che non si sapesse già, sfrutta argomenti abbondantemente già trattati senza imprimere particolare originalità. Degna di nota, resta comunque la sua scrittura accurata che rende questo scritto fluido e abbastanza interessante, soprattutto per chi non ha mai avuto modo di leggere scritti di questo tipo e dunque ha un'aspettativa molto bassa.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
1Il disagio, 12-02-2012, ritenuta utile da 1 utente su 8
di - leggi tutte le sue recensioni
Purtroppo mi sono ancora una volta lasciata incuriosire dai titoli ben calibrati di Corrado Augias. Purtroppo perchè ogni volta ne esco profondamente delusa: non mi piace il modo di scrivere di Augias, troppo aulico, chiedendo scusa per il gioco di parole. Inoltre, non mi ritrovo nelle analisi fatte dall'autore e non sono d'accordo con le sue considerazioni. Gli italiani sono profondamente innamorati della libertà: forse troppo.
Ritieni utile questa recensione? SI NO

Leggi anche le altre recensioni su Il disagio della libertà. Perché agli italiani piace avere un padrone (6)