€ 19.00
Prodotto momentaneamente non disponibile
Inserisci la tua e-mail per essere informato appena il libro sarà disponibile:
 

Disponibile in altre edizioni:

Come Dio comanda
Come Dio comanda(2015 - brossura)
€ 16.00 € 14.40
Disponibilità immediata
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 25 euro!Scopri come
Come Dio comanda

Come Dio comanda

di Niccolò Ammaniti


Prodotto momentaneamente non disponibile
Rino e Cristiano Zena sono padre e figlio, e sono una famiglia, perché la madre se n'è andata e loro vivono soli. Cristiano potrebbe essere un adolescente come tanti, ma è Rino a non essere un padre come gli altri: disoccupato, emarginato, violento, alcolista, tenuto sotto controllo dall'assistenza sociale che minaccia di revocargli la custodia del figlio. Rino tuttavia ama Cristiano e si dedica a lui: con tenerezza, con affetto vero lo educa alla violenza e al culto della forza. Con i suoi amici Danilo e Quattro Formaggi non costituisce soltanto un trio di balordi, ma un vero e proprio clan, appassionato e affettuoso, che si prende cura del ragazzo. Alle loro vicende si intrecciano quelle della ragazzina di cui Cristiano è segretamente innamorato, Fabiana, e della sua amica Marina.

Note su Niccolò Ammaniti

Niccolò Ammaniti nasce a Roma il 25 settembre 1966. Prima di iniziare a scrivere, si iscrive al corso di laurea in Scienze Biologiche, ma interrompe gli studi prima di conseguire la laurea. Pubblica il suo primo romanzo nel 1994, con la casa editrice Ediesse. Il volume racconta le avventure in India di un ragazzo romano malato di tumore. I diritti del romanzo, intitolato "Branchie!", vengono acquistati nel 1997 dalla casa editrice Einaudi. Nel 1999 dal romanzo viene tratto un film omonimo, diretto da Francesco Ranieri Martinotti, che tuttavia non ha riscosso lo stesso successo che aveva avuto il libro. Del 1995 la pubblicazione del saggio "Nel nome del figlio" scritto a quattro mani con il padre, un famoso medico specializzato in psichiatria. Nel 1996 partecipa, con un racconto scritto assieme a Luisa Brancaccio, all'antologia curata da Daniele Brolli dal titolo "Gioventù Cannibale". Sempre nel 1996 pubblica "Fango", una raccolta di racconti. Da uno di questi racconti viene tratto il film di Marco Risi "L'ultimo capodanno". Le opere del 1996 sanciscono l'appartenenza di Ammaniti alla corrente degli scrittori "Cannibali", così definiti per via del crudo ed efferato realismo che caratterizza la loro produzione letteraria. "Tutti i denti del mostro" è del 1997, a cui segue "ti prendo e ti porto via" (1999). Il successo a livello nazionale avviene nel 2001 con il romanzo "Io non ho paura", successivamente trasposto nel film omonimo di Gabriele Salvatores, il quale adatterà al grande schermo anche il successivo romanzo dello scrittore romano, dal titolo "Come Dio comanda" (2006). Nel 2009 ha pubblicato con Einaudi "Che la festa cominci". E' sposato con l'attrice Lorenza Indovina.

 

Prodotti correlati:

I libri più venduti di Niccolò Ammaniti:

Voto medio del prodotto:  4.0 (4 di 5 su 2 recensioni)

4.0Come Dio comanda, 19-02-2017
di - leggi tutte le sue recensioni
Un libro veramente coinvolgente. Ottima trama e personaggi ben congegnati. Azioni, comportamenti e ideologie che trasmettono a chi legge emozioni forti e contrastanti. Rabbia e divertimento, condanna e giustificazione. Da leggere.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Ai margini della società, 16-09-2010, ritenuta utile da 2 utenti su 2
di - leggi tutte le sue recensioni
Come di consueto anche i protagonisti di questo romanzo di Niccolò Ammaniti sono persone ai limiti della società, reietti, derelitti e, in qualche modo, sfortunati esemplari dell’umanità. Un padre filonazista, abbandonato dalla compagna, violento, ubriacone, armato e con le sue convinzioni razziste, che ha come unica gioia della vita un figlio alle soglie della pubertà, imbevuto delle idee del genitore e asociale: i suoi unici compagni di chiacchiere sono i compari del padre. Tutti i personaggi concentrano su di loro gli aspetti negativi della società moderna. Dalla disoccupazione cronica, allo stalking verso la ex-moglie di uno di loro, alla pazzia congenita e incurabile. Nonostante il mondo oscuro e notturno in cui agiscono queste persone, la loro umanità negativa e le scene violente, anche questo libro sbalordisce a tratti per la sua crudezza e coinvolge il lettore fino alla fine.
Ritieni utile questa recensione? SI NO