€ 12.00
Fuori catalogo - Non ordinabile
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 25 euro!Scopri come
Punti di ritiroScegli il punto di consegnae ritira quando vuoiScopri come
Digestione del personale

Digestione del personale

di Paolo Cacciolati


Fuori catalogo - Non ordinabile
  • Editore: TEA
  • Collana: Narrativa TEA
  • Data di Pubblicazione: novembre 2009
  • EAN: 9788850215324
  • ISBN: 8850215320
  • Pagine: 232
  • Formato: brossura

Questo articolo è acquistabile
con il Bonus Cultura "18app"

Trama del libro

Giacca, cravatta e PowerPoint. Mirco Michichi è il consulente aziendale perfetto, quello che ha le conoscenze e gli agganci giusti, quello che ti fa avere i fondi per i corsi di formazione, quello che usa tutte le paroline magiche (missione vision, competitorse challenge). Lavora con le parole come con le persone: le une e le altre sono semplici strumenti. Mirco Michichi sa come generare entusiasmo nella rete vendita, mentre si prepara a indicare le teste da tagliare. Le sue nevrosi non lo intralciano più di tanto, le sfoga lontano dalle sale riunioni, magari nelle stradine che costeggiano la tangenziale. L'importante è andare avanti, fare soldi, ottimizzare tempo ed energie... questo è il credo di Mirco Michichi. Fino a che un giorno, un delitto... Al suo esordio nel romanzo, Paolo Cacciolati alterna con sicurezza diversi registri, grazie a una lingua ora corrosiva, ora realistica, ora apertamente grottesca, e ci racconta il mondo del lavoro e i suoi personaggi quotidiani, le frustrazioni, le follie e le vie di fuga. Un esemplare storia di oggi.

Voto medio del prodotto:  2 (2 di 5 su 1 recensione)

2Digestione del personale, 11-11-2010, ritenuta utile da 1 utente su 2
di - leggi tutte le sue recensioni
Lavorando nelle risorse umane, e proprio in una società di consulenza, sono stata giocoforza attratta da questo libro, peccato che le mie aspettative in merito non sono state soddisfatte, troppo forzate la caratturizzazione dei vari personaggi, dai consulenti, ai dirigenti, i commerciali, le segretarie.. e poi il senso stesso della storia, la pseudo-redenzione finale,il senso di giustizia sui generis.. non mi ha convinto.. e a tratti mi ha perfino annoiato..
Ritieni utile questa recensione? SI NO

Prodotti correlati