€ 11.28€ 12.00
    Risparmi: € 0.72 (6%)
Spedizione a 1 euro sopra i € 25
Normalmente disponibile in 2/3 giorni lavorativi
Punti di ritiroScegli il punto di consegnae ritira quando vuoiScopri come
Diceria dell'untore

Diceria dell'untore

di Gesualdo Bufalino


Normalmente disponibile in 2/3 giorni lavorativi

Questo articolo è acquistabile
con il Bonus Cultura "18app"

Trama del libro

Iniziata in tempi remoti e riscritta più volte, "Diceria dell'untore" incontrò subito, quando fu data alle stampe nel 1981, un unanime consenso di critica e di pubblico. Stupiva l'esordio tardivo e riluttante dell'autore, la sua distanza dai modelli correnti, la composita ragione narrativa tramata di estasi e pena, melodramma e ironia; non senza il contrappunto di una sotterranea inquietudine religiosa, come di chi si dibatte tra la fatalità e l'impossibilità della fede... Stupiva, l'oltranza lirica della scrittura, disposta a compromettersi con tutte le malizie della retorica senza vietarsi di accogliere con abbandono l'impeto dei sentimenti più ingenui. La vicenda racconta un amore di sanatorio, nel dopoguerra, fra due malati, un amore-duello sulla frontiera del buio. L'opera è arricchita da un'appendice di pagine inedite escluse dalla primitiva edizione.

I libri più venduti di Gesualdo Bufalino

Tutti i libri di Gesualdo Bufalino

Acquistali insieme

Gli utenti che comprano Diceria dell'untore acquistano anche Ogni storia d'amore è una storia di fantasmi. Vita di David Foster Wallace di D. T. Max € 18.33
Diceria dell'untore
aggiungi
Ogni storia d'amore è una storia di fantasmi. Vita di David Foster Wallace
aggiungi
€ 29.61

Voto medio del prodotto:  0 (0 di 5 su 0 recensioni)

4Libro pesante e difficile, 07-08-2013
di - leggi tutte le sue recensioni
Ho letto questo libro a scuola sotto consiglio della mia professoressa di italiano, devo dire che non lo consiglierei... Lo stile risulta estremamente pesante, poco scorrevole con parole mai sentite prima, da leggere col dizionario vicino, pronto da consultare. La storia è carina ma la lingua con cui è scritta la rende troppo noiosa e complicata. Molto meglio è stata l'opera teatrale tratta dallo stesso romanzo. Non lo consiglerei ai ragazzi ma a persone che vogliono inoltrarsi in una lettura ardua.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4La poesia in un libro, 11-06-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
Un libro che sembra non essere scritto in prosa ma in poesia, dove i riferimenti mitologici e letterari si susseguono incalzanti pagina dopo pagina affascinando il lettore. Lo stile è ricercato, quasi sublime, coinvolgente ed appassionante. Consigliato per una lettura ricercata e dedita ad ampliare il proprio lessico.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4Diceria dell'untore, 26-09-2011, ritenuta utile da 3 utenti su 3
di - leggi tutte le sue recensioni
Romanzo, ma forse racconto lungo, che parte a rilento, quasi che volesse scremare il numero di potenziali lettori, quasi che l'autore sia timoroso di offendere il lettore travolgendolo da subito, ma che poi pagina dopo pagina, riga dopo riga si intrufolano, ma sempre in punta di piedi, nell'animo di chi dapprima scettico sente crescere in sé un entusiasmo che non lo lascerà fino alla fine.
C'è una narrativa che, pur non cercando di indulgere alla commozione, poco a poco insinua nel cuore una vena di malinconia, mettendo a nudo e alla prova la capacità di sentire e di umanamente comprendere.
C'era un vecchio insegnante che ha voluto parlare della vita di uomini vicini alla morte e in tal modo è riuscito a far comprendere quanto, in quell'attesa, si possa ancora essere uomini.
Ecco, Diceria dell'untore di Gesualdo Bufalino è tutto questo.
Pubblicato per la prima volta nel 1981 ottenne subito un grande successo di critica e di pubblico, vincendo il Campiello lo stesso anno.
E' stato, quindi, un debutto clamoroso, sia per la qualità dell'opera che per l'età dell'autore, che all'epoca aveva sessant'anni.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4Diceria dell'untore, 31-03-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Uno dei più cari ricordi della mia giovinezza. Un romanzo (breve) capillarmente lavorato, scolpito, tratteggiato. Ne viene un pò intaccata la freschezza e talvolta la scorrevolezza, intesa come musicalità, della scrittura e quindi della lettura, perchè accanto da alcune frasi e perifrasi magnifiche (che ho annotato entusiasticamente), veri e propri giri di jazz "pennato" (vorrei dire jazz rock, dal punto di vista metrico), a volte compaiono lunghi periodi meno felici e singhiozzanti. Poi, rischio evidente quando si è così giganteschi nella conoscenza di una lingua e delle sue emanazioni, ne viene un pò infettata la trama, che a me è sembrata non solo troppo poco lontana da Padiglione cancro ma anche un pò frettolosa verso la fine. Di fatto, Diceria dell'untore è infatti un romanzo breve, non di amplissimo respiro, che non possiede la vastità fra le sue prerogative.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
2Diceria dell'untore, 15-02-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Suggeritomi da un mio caro zio, ricordo che la lettura non mi entusiasmò particolarmente, ma allo zio non lo feci mai sapere. Pertanto mi tocca liquidare il Bufalino con scarsi ricordi se non per sgradevoli sensazioni. Rimane il fatto che uno scrittore così acclamato vada letto.
Ritieni utile questa recensione? SI NO

Leggi anche le altre recensioni su Diceria dell'untore (10)


Prodotti correlati

Ultimi prodotti visti