€ 4.95€ 9.90
    Risparmi: € 4.95 (50%)
Spedizione GRATUITAsopra € 25
Disponibile in 2/3 giorni lavorativi
Punti di ritiroScegli il punto di consegna
e ritira quando vuoiScopri come
Il diario di London Lane

Il diario di London Lane

di Cat Patrick


  • Editore: Fazi
  • Collana: Lain
  • Traduttore: Pellegrini S.
  • Data di Pubblicazione: luglio 2012
  • EAN: 9788876250811
  • ISBN: 8876250816
  • Pagine: 295
  • Formato: rilegato
  • Età consigliata: 14 anni

PromozionePromozione Remainders -50%
18AppCarta docenteAcquistabile con il Bonus 18app
o la Carta del docente

Trama del libro

London Lane ha sedici anni e ogni volta che si addormenta sa che al risveglio, l'indomani mattina, il suo mondo sarà svanito. Perché esattamente alle 4,33 di ogni notte la sua memoria cancella le tracce del passato e tutto ciò che la ragazza può ricordare sono cangianti immagini del suo futuro. London riesce tuttavia ad avere una vita quasi normale con l'aiuto della madre, della sua migliore amica Jamie e soprattutto grazie al suo diario, i foglietti dove appunta tutto ciò che accade durante le sue giornate. Ma basta poco, come scoprire che il cellulare dove si è segnata cosa la aspetti a scuola è scarico, per far precipitare London in un mondo imprevedibile. E proprio durante una inattesa esercitazione antincendio del suo liceo conosce Luke Henry, un ragazzo gentile che lei non vuole proprio dimenticare, per nessun motivo. Tutto però assume una piega inquietante, quando London comincia a essere tormentata da incubi che sembrano provenire da un passato sconosciuto ma familiare, e ad avere strane visioni del suo futuro, un futuro in cui Luke non c'è. Due personaggi affini che per non perdersi dovranno ritrovare le remote tracce di una memoria interrotta da eventi misteriosi.

Voto medio del prodotto:  2 (2 di 5 su 1 recensione)

2Mmh..., 08-06-2014
di - leggi tutte le sue recensioni
London Lane è una ragazza come molte altre: capelli rossi e statura minuta. La caratteristica che la isola dall'essere "come le altre" è che lei, se non tiene un diario delle cose fatte durante il giorno prima, al suo risveglio non si ricorda nulla. Lei infatti non è in grado di ricordare: lei ricorda il futuro, ma dimentica il passato; i suoi ricordi riguardano eventi che non sono ancora avvenuti, e una volta passati anche questi, per lei è come se non fossero mai capitati: vengono dimenticati anche quelli. Non sa perché questo ha iniziato ad accadere, sa solo che è iniziato tutto quando aveva sei anni. Ci sono solo due persone che sanno della sua condizione: sua mamma, che l'aiuta a ricordare ogni giorno, e la sua migliore amica Jamie, con la quale avrà un rapporto burrascoso per quasi tutta la durata del libro, a causa proprio della sua condizione.
Un giorno, a scuola, London incontra un ragazzo, Luke, mai visto prima ovviamente, almeno è quello che lei pensa; London ogni mattina deve rileggere i suoi appunti sul ragazzo perché non riesce ad avere ricordi futuri di lui, per lei è sempre un estraneo. Dopo mesi di relazione, Luke le confessa di sapere della sua condizione da quando si sono incontrati anni prima in un campo estivo e da qui scoppia una lite che durerà ben poco. Nel frattempo London inizia ad avere un "ricordo ricorrente" riguardante un funerale, che si scoprirà essere il suo primo ricordo passato. Indagando, i due ragazzi vengono a sapere che si tratta del funerale del fratellino di London, Jonas, del quale lei ignorava l'esistenza. Chiedendo spiegazioni a sua madre scopre che il fratellino è stato rapito e poi ucciso, o almeno così si è pensato. London ricorda il giorno del rapimento, e lei e Luke vanno al dipartimento di polizia per informare il comandante di questo ricordo, quando London ricorda anche un indirizzo che li porterà a trovare i rapinatori (che si occupavano di adozioni illegali), e grazie all'autopsia del corpo del bimbo scoprono che non si tratta di Jonas. London ora ha un ricordo futuro grazie al quale rintracceranno il fratello perduto.
La trama dell'autrice, in sé e per sé, non era male, ma è stata svolta davvero in malo modo. La questione del fratello è stata svolta in quattro e quattr'otto; i tre quarti del libro narrano della storia tra London e Luke senza svelarci granché, mentre nelle ultime 45 pagine si scopre tutto il resto, che a parer mio doveva essere approfondito molto di più.
In questa lettura mi è capitato più e più volte di dirmi: "ma cosa sta dicendo?", così tornavo indietro nella lettura, ma ugualmente senza capire! Alcune frasi erano davvero campate per aria; frasi sconnesse tra di loro.
Mi ha dato molto fastidio il fatto che i fattori temporali non fossero indicati. Non riuscivo a capire "quando" stesse narrando. Una pagina prima era una settimana che si conoscevano e in quella dopo erano già tre mesi che si frequentavano.
Il libro in sé non è stato noioso, la lettura è stata piacevole, a parte queste incomprensioni, ma la trama doveva essere sviluppata davvero molto di più; a volte ho avuto l'impressione che l'autrice stesse scrivendo tanto per fare. Probabilmente avevo delle aspettative troppo alte su questa trama, che all'inizio sembrava così avvincente!
Ritieni utile questa recensione? SI NO

Ultimi prodotti visti