€ 11.00
Prodotto momentaneamente non disponibile
Inserisci la tua e-mail per essere informato appena il libro sarà disponibile:
 

Disponibile in altre edizioni:

Diario
Diario(2017 - brossura)
€ 10.00 € 8.50
Disponibilità immediata
Diario
Diario(2017 - brossura)
€ 10.00 € 8.50
Disponibilità immediata
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 25 euro!Scopri come
Diario

Diario

di Anne Frank


Prodotto momentaneamente non disponibile
  • Editore: Einaudi
  • Collana: Einaudi tascabili. Scrittori
  • A cura di: F. Sessi
  • Traduttore: Pignatti L.
  • Data di Pubblicazione: febbraio 2005
  • EAN: 9788806174101
  • ISBN: 880617410X
  • Pagine: XXII-356

Trama del libro

Il "Diario" della ragazzina ebrea che a tredici anni racconta gli orrori del Nazismo torna in una nuova edizione integrale, curata da Otto Frank e Mirjam Pressler, e nella versione italiana da Frediano Sessi, con la traduzione di Laura Pignatti e la prefazione dell'edizione del 1964 di Natalia Ginzburg. Frediano Sessi ricostruisce in appendice gli ultimi mesi della vita di Anna e della sorella Margot, sulla base delle testimonianze e documenti raccolti in questi anni.

I libri più venduti di Anne Frank:

Tutti i libri di Anne Frank

Voto medio del prodotto:  4.5 (4.5 di 5 su 21 recensioni)

5.0Testimonianza preziosa, 18-02-2017
di - leggi tutte le sue recensioni
Non solo lo consiglio, ma penso sia obbligatorio leggerlo almeno una volta nella vita. Le pagine di un diario, amico per la piccola Anne, ci insegnano molto più che le mille pagine dei libri scolastici. Una triste realtà, che non dovrebbe essere affrontata da nessuno, scritta non solo per sfogarsi, ma per testimoniare il crudo periodo dell'Olocausto.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Il valore della testimonianza, 05-04-2014, ritenuta utile da 1 utente su 1
di - leggi tutte le sue recensioni
Sulla tragedia del gonocidio degli ebrei abbiamo molte testimonianze, e quasi tutte raccontano le terribili crudeltà dei lager: le condizioni disumane, la cattiveria dei carnefici, la perdita del senso di umanità. Questo romanzo è particolarmente prezioso in quanto non è nato come tale: non è il prodotto realizzato da un sopravvisuto, non c'è un progetto dietro. È un diario proprio come quello che tante ragazzine tengono ogni giorno. Grazie alle parole vere e sincere di Anne possiamo conoscere una parentesi della storia spesso dimenticata, ovvero come era la vita degli ebrei in quel periodo anche fuori dai lager.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Una vita strappata alla normalità, 16-07-2011, ritenuta utile da 2 utenti su 4
di - leggi tutte le sue recensioni
Questo è un libro paerticolare, nel senso che è spontaneo. Anne non voleva farne un libro, era semplicemente il suo diario. Racconta del "prima". Abbiamo molte testimonienze di poeti e scrittori che, sopravvissuti alle tortute fisiche e mentali del campo di concentramento, raccontano dei lagher. Pochi si sono soffermati a raccontare la propria vita prima della deportazione. Quella che racconta Anne non è vita: non si poteva uscire, non bisognava fare rumore, vivere con le finestre chiuse, in maniera forzata anche con persone che non si sopportano: tutto per non essere scoperti. Ul libro davvero commovente, soprattutto quando si legge il "dopo", ciò che avviene quando il diario è stato interrotto dalla scrittrice, il fatto che le notizie siano incerte sul dopo... L'ho letto due volte e non l'ho saputo rileggere ancora perchè molto commovente ma è uno di quei libri che MERITA DI ESSERE LETTO.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Da interpretare, 27-05-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
E' il diario di un'adolescente per cui il linguaggio e le descrizioni riflettono quest'età. Anna di fatto non lo scrisse per farne un libro. Ma è ciò che emerge tra le righe che è unico, le sensazioni che trasmette. Il finale è sconvolgente proprio perchè non è scritto, una vita interrotta, una ragazza strappata al mondo. Leggere le ultime pagine che raccontano il 'dopo diario' è una pugnalata al cuore, e apre mille interrogativi dentro di se su cosa si sarebbe potuto fare per evitare così tanta sofferenza e una morte inutile ad una ragazzina che attraverso lettura del suo diario è diventata un'amica.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Diario, 14-03-2011, ritenuta utile da 7 utenti su 21
di - leggi tutte le sue recensioni
Un libro che tutti dovrebbero leggere nella vita. Non è solo una testimonianza dell'olocausto, ma una ragazzina con sogni e speranze, costretta a vivere in uno spazio angusto e con l'unico sfogo del suo diario per dare libero corso a tutti i suoi pensieri. Solo che purtroppo anne non ha potuto avverare i suoi sogni.
Ritieni utile questa recensione? SI NO

Leggi anche le altre recensioni su Diario (21)