€ 8.50€ 17.00
    Risparmi: € 8.50 (50%)
Spedizione a 1 euro sopra i € 25
Normalmente disponibile in 2/3 giorni lavorativi
Punti di ritiroScegli il punto di consegnae ritira quando vuoiScopri come
Devil Red

Devil Red

di Joe R. Lansdale


Normalmente disponibile in 2/3 giorni lavorativi
  • Editore: Fanucci
  • Collana: Collezione vintage
  • Traduttore: Conti L.
  • Data di Pubblicazione: settembre 2010
  • EAN: 9788834716519
  • ISBN: 8834716515
  • Pagine: 283
  • Formato: brossura

 Questo prodotto appartiene alla promozione  Remainders -50%

Questo articolo è acquistabile
con il Bonus Cultura "18app"

Descrizione del libro

Non ancora paghi delle ultime avventure e dell'incontro con la leggendaria killer Vanilla Ride, Hap e Leonard decidono di voler continuare la loro attività di investigatori privati, anche se vorrebbero poterla svolgere nella legalità, una volta tanto. Il primo caso che affrontano, però, è uno dei più incredibili che gli sia mai capitato: c'è di mezzo una specie di setta vampirica, una strampalata organizzazione di killer mercenari e un crollo nervoso di Hap. Ma non c'è tempo per riposare: lui e Leonard sono troppo impegnati nel disperato tentativo di non farsi ammazzare da una serie di persone che ce l'hanno con loro, tra cui il killer Devil Red, la Dixie mafia, e una loro vecchia conoscenza, che potrebbe rivelarsi un prezioso alleato o il peggiore nemico mai affrontato.

I libri più venduti di Joe R. Lansdale

Tutti i libri di Joe R. Lansdale

Acquistali insieme

Gli utenti che comprano Devil Red acquistano anche Fuoco nella polvere di Joe R. Lansdale € 4.95
Devil Red
aggiungi
Fuoco nella polvere
aggiungi
€ 13.45

Recensioni degli utenti

Scrivi una nuova recensione su Devil Red e condividi la tua opinione con altri utenti.


Voto medio del prodotto:  4 (4 di 5 su 2 recensioni)

3Devil Red, 07-04-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Questo libro l'ho letto in inglese e devo dire che è un grandissimo romanzo, intenso, appassionante e misterioso. Hap e Leonard sono ormai un mito, ma come spesso succede ai miti, a volte si stancano di esistere. E nulla mi toglie dalla testa (ma io sono forse un po' paranoica) che tutta questa menata della gang di pseudo vampire sia stata una simpatica trovata letteraria per cavalcare l'onda (oggi come scrivi "vampiro" su un pezzo di carta vendi ad occhi chiusi).
In realtà la storia è deboluccia, raffazzonata e stantia, e anche le salaci battute che i protagonisti si scambiano a volte sanno proprio di sfida a chi piscia più lontano.
Lo zio Joe lo scusiamo perchè è uno di "famiglia", ma a questo giro una tirata di orecchie non gliela leva nessuno. Sperando che al prossimo lavoro ci deluda un po' meno.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5Sembra di essere in un romanzo giallo... , 08-02-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Nel profondo sud del Texas, Hap e Leonard sono sempre in coppia.
Mai come questa volta, l'affetto e l'amicizia virile fra i due personaggi è vera.
Entrambi cominciano a sentire l'età e le fatiche delle tante disavventure accorse negli anni.
Non sono più dei ragazzini.
La vita non è semplice. Hap, più sensibile e sempre pronto a intercettare i sentimenti degli altri, sarà costretto a pagare il conto più elevato.
Leonard ha più sicurezza; non si sfoga in tensioni esterne o attacchi di panico.
In questo episodio si aggrappa dolcemente e ironicamente a un 'deerstalker', il cappello di Sherlock Holmes.
"Sembra di essere in un romanzo giallo, ma senza detective". (Pag. 156).
Non è proprio così. All'ennesima puntata delle avventure dei nostri eroi la storia comincia a perdere dei colpi ma riesce ad acquistare una umanità profonda.
I caratteri dei personaggi diventano veritieri e puri, nonostante tutto, nonostante la violenza.
Il libro è circondato di particolari crudeli e scabrosi sulla morte; tanto, troppo sangue: esce sgorgando e sporca vestiti, macchia pavimenti. E' un rosso virulento, cattivo, e sembra imprigionare tutto il mondo e tutti gli abitanti della terra.
Lansdale si dedica ad una minuziosa circostanziata descrizione degli avvenimenti di sangue. Abbondano nel racconto, diventando a un certo punto irreali e catartiche.
I pugni sembrano non far male, si cade fisicamente e metaforicamente - da strapiombi altissimi con semplice spiegamento dei vestiti: siamo di fronte a dei fumetti.
Hop e Leonard, ai quali possiamo aggiungere il ritorno di Vacilla Ride, sono finti quanto sono in grado di essere umani e superumani nello stesso momento.
Una fantastica scuola di killer professionisti la scuola che prepara al mondo del lavoro - è un'isola chimerica, irreale e al confine del mondo.
Non può mancare tantissima pioggia; cade incessantemente, questa volta fino a trasformarsi in neve, a rendere ancora più illusoria la storia.

Lansdale conosce il Texas, conosce i nostri Hap e Leonard.
Riesce a mantenere vivo il racconto e a dare vitalità ai due detective, nonostante i tanti capitoli.
Si serve, abilmente, del ritorno di Vanilla Ride, riportandoci in avvenimenti già accaduti.
Il fascino del Texas è più in sottofondo rispetto ai bellissimi primi episodi; la nazione di Lansdale diventa molto più sfocata e nebulosa.
Alla caratterizzazione del territorio, dello spazio prendeno sopravento i personaggi, i caratteri, la depressione, la violenza.
E siamo in attesa del prossimo.
Ritieni utile questa recensione? SI NO

Gli altri utenti hanno acquistato anche...

Ultimi prodotti visti