€ 10.20€ 12.00
    Risparmi: € 1.80 (15%)
Spedizione GRATUITAsopra € 25
Disponibile in 3/4 giorni lavorativi
Punti di ritiroScegli il punto di consegna
e ritira quando vuoiScopri come
Il culto del littorio. La sacralizzazione della politica nell'Italia fascista

Il culto del littorio. La sacralizzazione della politica nell'Italia fascista

di Emilio Gentile


  • Editore: Laterza
  • Collana: Economica Laterza
  • Edizione: 7
  • Data di Pubblicazione: maggio 2001
  • EAN: 9788842063230
  • ISBN: 8842063231
  • Pagine: IX-292
  • Formato: brossura

PromozionePromozione Black Friday
18AppCarta docenteAcquistabile con il Bonus 18app
o la Carta del docente

Descrizione del libro

Un viaggio all'interno dell'universo simbolico del fascismo, fra i miti, i riti e i monumenti di un movimento politico che ebbe l'ambizione di imprimere nelle coscienze di milioni di italiani e italiane la fede nei dogmi di una nuova religione. Emilio Gentile insegna storia contemporanea all'Università di Roma La Sapienza. Tra le sue opere più recenti: "Fascismo e antifascismo. I partiti italiani fra le due guerre", "Le origini dell'ideologia fascista", "La via italiana al totalitarismo".

Tutti i libri di Emilio Gentile

Acquistali insieme

Gli utenti che comprano Il culto del littorio. La sacralizzazione della politica nell'Italia fascista acquistano anche Il fascismo di pietra di Emilio Gentile € 11.90
Il culto del littorio. La sacralizzazione della politica nell'Italia fascista
aggiungi
Il fascismo di pietra
aggiungi
€ 22.10

Voto medio del prodotto:  4.5 (4.5 di 5 su 2 recensioni)

5studio sul fascismo, 22-09-2010, ritenuta utile da 1 utente su 1
di - leggi tutte le sue recensioni
Un libro cardine che tende a dimostrare come il fascismo e la sua ideologia non siano nati da un giorno ad un altro.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4La Religione fascista secondo Emilio Gentile, 11-09-2010, ritenuta utile da 1 utente su 1
di - leggi tutte le sue recensioni
Non molti sanno che esistono alcune "religioni della politica". E non pensiate agli accordi tra Chiesa e Stato, ma bensì ad una religione civile che, tra le altre cose, intende invece far concorrenza a quella preesistente, per affermarsi, sovrastarla e sostituirla; per guidare i popoli verso quella politica totalitaria. Avvenne con il comunismo, con il nazismo e bensì, prima di tutti col fascismo italiano.
Gentile analizza questo fenomeno del "culto del Littorio" che precedette e confluì poi nel "culto del Duce" e che intendeva imporsi per almeno "cento anni" nella mente di milioni di italiane e di italiani. Dai costumi, alla scuola, dall'architettura alla letterarura e oltre, una religione civile per anni ci fu e fu il precursore di altri totalitarismi
Ritieni utile questa recensione? SI NO